Sora non torna a sorridere.

Non torna a sorridere la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che in trasferta sull’insidioso campo della Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania cade sul 3-0.

Nessun timore per i ragazzi di coach Soli nel rettangolo da gioco della “Bolgia” di Montefiascone ma purtroppo ancora vittime dei troppi errori che hanno innestato la marcia in più nella testa, nelle gambe e soprattutto nel risultato avversario.
Svanisce dunque in un colpo solo la possibilità di conquistare punti preziosi utili alla corsa play off, e la vetta della serie dopo lo scivolone di mezzogiorno di Vibo Valentia ammutolito dal 3-0 subito dal Club Italia. Stessa sorte dunque per le prime della classe che mestamente tornano a casa a mani vuote.
La settima giornata del girone di ritorno preannunciava una gara davvero scomoda per Fabroni e compagni e così è stata contro un Tuscania che ha concesso davvero poco spazio, che ha difeso bene e sfruttato al meglio tutte le situazioni favorevoli sia quelle che si è creata che quelle cha ha avuto in regalo.

Al fischio d’inizio del signor Puletti Francesco coadiuvato dal signor Oranelli Alessandro, la guida tecnica locale, mister Tofoli schiera in campo Monopoli al palleggio in diagonale con Mrdak, Calonico ed Esposito in posto 3, Ottaviani e Shavrak a schiacciare e Bonami libero. Coach Soli risponde con capitan Fabroni opposto a Hoogendoorn, la coppia di centrali Sperandio e Giglioli, i martelli Rosso e Mariano, e Santucci libero.

La battuta di Shavrak apre il match ed Esposito lo porta sul 3-1. Rosso pareggia subito i conti e, dopo l’ace di Mrdak e il muro a 3 della prima linea sorana ai danni dello stesso opposto è 5-5. Con tre errori degli ospiti la Maury’s Italiana torna avanti 11-8 ma dopo l’attacco out di Ottaviani la Globo inanella un break positivo che le permette di far suonare la sirena dello stop obbligatorio in vantaggio 11-12. Al rientro in campo si apre un punto a punto spezzato dal +2 locale che suggerisce a coach Soli l’interruzione del gioco che però non sortisce l’effetto desiderato. Al rientro in campo infatti Tuscania continua a premere il piede sull’acceleratore salendo sul +4 del 19-15. Dopo il secondo time out discrezionale richiesto dalla guida tecnica sorana è 21-17 ma Hoogendoorn conquista il cambio palla che apre il turno positivo che porta i suoi all’aggancio del 22-21 con Rosso sulla rete. Purtroppo le belle giocate della Globo terminano qui per questo primo set chiuso da Tuscania 25-21 con l’aiuto di qualche errore avversario di troppo.

Il secondo game si apre con un 3-0 bloccato da coach Soli con la chiamata del time out discrezionale, ma Tuscania dilaga con un 7-1 che ammutolisce. Mister Soli manda Bacca in campo al posto di Mariano e Fabroni di seconda intenzione fa segnare sul tabellone il punto numero due. Si gioca palla su palla con Hoogendoorn e Bacca a segno per la Globo per il 12-7 dello stop obbligatorio e poi ancora senza nbessuna inversione di rotta fino al 17-12. L’allenatore ospite chiama il cambio mandando in campo l’ex Buzzelli al posto di Hooghendoorn e, con un turno positivo che finalmente arriva, il set si rimette in discussione 19-16. Buzzelli e Sperandio per il 21-18 che fa chiamare a coach Tofoli il time out discrezionale ma poi però Sora non trova il piglio giusto per l’aggancio con il secondo set che va a chiudersi così, con l’attacco di Mrdak, 25-21.

Sotto di due set Sora torna in campo con Buzzelli titolare che al palazzetto di Montefiascone mette in scena un personalissimo show con 5 punti consecutivi per il 3-5. 6-9 e Mrdak apre il mini break positivo che ridà parità al game 9-9 che con gli errori sorani sale sul 12-10. Recupera subito la Globo con il rigore di Bacca che vale la nuova parità del 13 ma il turno positivo di Monopoli riporta l’ago della bilancia a pendere per Tuscania 18-14. Tutto da rifare per Marrazzo, appena mandato in campo dal suo allenatore, e compagni che fino al 22-18 non riesco ad andare oltre il punto a punto. Buzzelli suona la carica e l’ace di Sperandio riapre set e match 22-21. È ancora lui, l’opposto ex Tuscania a fare il bel tempo in casa Globo che, dopo il suo attacco vincente e il punto diretto dai nove metri, ha la prima possibilità di chiudere il set sul 23-24. Annulla prontamente la Maury’s, e dopo errori e belle giocate da entrambi i lati del campo è 27-27. Il vero problema di questa Sora sono gli errori che commette come che sono poi anche la vera marcia in più di Tuscania alla quale regala il 29-27 e il match per 3-0.

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONE TUSCANIA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-0

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONE TUSCANIA: Monopoli 1, Mrdak 20, Ottaviani 7, Shavrak 11, Colonico 4, Esposito 7, Bonami (L), Vitangeli, Anselmi n.e., Mazzon, Hueller n.e., Pieri (L) n.e., Straino n.e.. I All. Paolo Tofoli; II All. Fabrizio Grezio. B/V 5, B/P 9, muri 6.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 3, Hoogendoorn 7, Rosso 10, Mariano, Sperandio 9, Giglioli 3, Santucci (L), Marrazzo, Bacca 5, Buzzelli 15, Festi, Lucarelli n.e.,Mauti n.e.. I All. Fabio Soli; II All. Maurizio Colucci. B/V 2, B/P 15, muri 4.

ARBITRI: Puletti Francesco, Oranelli Alessandro.

PARZIALI: 25-21; 25-21; 29-27.

Potrebbero interessarti anche...