SISMA, FREDDO. QUADRINI: ”CON L’ARRIVO DELLA NEVE LE PERSONE ANCORA IN TENDA E IL BESTIAME SENZA TENSOSTRUTTURE”.

Frosinone, 7 gennaio 2017. Le difficoltà per gli abitanti delle zone terremotate aumentano con l’arrivo del gelo e della neve. In particolare gli allevatori temono per la loro attività poiché il bestiame è costretto a stare all’aperto. “Il termometro ad Ussita è arrivato a segnare meno 21 gradi e le tensostrutture per la protezione degli animali non sono ancora arrivate, tanto che la loro vita è messa in pericolo dalle rigide temperature. Dove sono finite le promesse tanto sbandierate da chi è accorso in massa in quei posti pur di apparire sotto i riflettori?” -afferma il consigliere provinciale di Forza Italia Gianluca Quadrini.
L’attenzione delle istituzioni sulle condizioni dei terremotati è calata ancora di più. Uno sfregio dello Stato a danno dei circa 2500 terremotati e dei molti sfollati che sono senza un futuro e sono costretti ad arrangiarsi, alloggiati in tende sommerse dalla neve. A rendere più gravosa la situazione sono anche le notizie sulla ricostruzione che hanno cessato di arrivare. Non si parla più di casette di legno, né di rientro dopo la fine dell’inverno e anche gli albergatori che ospitano i gruppi di sfollati lavorano su base giornaliera, incerti su come evolverà la situazione”.

Un governo che non fa nulla per il bene dei suoi concittadini è vergognoso. E’ ora di dire basta alle false promesse. I cittadini hanno bisogno di fatti e risposte concrete attraverso azioni efficaci che possano garantire loro un futuro degno”. -conclude il consigliere azzurro Quadrini-.

Ufficio stampa
Gianluca Quadrini,

Consigliere provinciale e dirigente di Forza Italia

Potrebbero interessarti anche...