SCUOLA. ZINGARETTI: GOVERNO SI MOBILITI AFFINCHÈ NON SI PERDA UN’ORA DI LEZIONE.

(DIRE) Roma, 20 ago. – La questione dei giovani e’ ‘la’ questione italiana. E’ dunque fondamentale la scuola. Oggi siamo qui il 20 agosto ad aprire la fase dei test sierologici sul personale scolastico, perche’ bisogna essere coerenti e muoversi per tempo. Sono contento che nella nostra Regione iniziamo il 20 agosto in vista del 14 settembre. Sulla scuola rinnovo l’appello al Governo: mobilitazione generale di tutte le forze affinche’ non si perda neanche un’ora di lezione. Gia’ e’ un problema, e io non l’ho condiviso, aver costruito un calendario che imporra’ a molti istituti di essere chiusi per il referendum. Non do giudizi ma affermo e faccio un appello alla coerenza. Scuole sicure significa fare i test, scuole che devono riaprire significa garantirlo al 100 per cento. Il recovery fund e i piani del governo dovranno avere i giovani come cuore del progetto politico dell’Italia”. Cosi’ il segretario del Pd e presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, alla Casa della Salute di Torrenova, a Roma, rispondendo a chi gli chiedeva se fosse necessario un cambio di psso del Governo sulla riapertura delle scuola. “I ragazzi e le ragazze- ha aggiunto Zingaretti– hanno gia’ pagato tanto, pagheranno i problemi del lavoro. Draghi l’ha detto bene a Rimini: i debiti che noi stiamo facendo li pagheranno loro. Quindi e’ ovvio che dobbiamo avere una buona spesa pubblica e una attenzione particolare per non avere una generazione di ragazzi esclusa dalla possibilita’ di realizzare la propria vita”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 182

Potrebbero interessarti anche...