SCUOLA. ZANNOLA: VALUTARE DEROGA A TEMPO PER 14-16ENNI IN 2 SU SCOOTER.

(DIRE) Roma, 28 ago. – “Dobbiamo attribuire un plauso alle proposte per aumentare la capienza del trasporto pubblico locale in sicurezza messe in campo dal governo. La preoccupazione su quanto avverra’ tra poche settimane con la riapertura delle scuole e’ del tutto legittima e vanno considerati di pari passo il diritto alla salute con quello all’istruzione. Condivido, anche per questo, la scelta di estendere il concetto di ‘congiunto’ anche a compagni di classe e ai colleghi di lavoro”. Lo dice Giovanni Zannola, consigliere del Partito Democratico in Assemblea capitolina. Nell’attesa della risposta del Comitato Tecnico Scientifico, attesa nelle prossime ore, Zannola si chiede “se sia possibile, in deroga al codice della strada attualmente vigente, pensare di consentire ai ragazzi dai 14 ai 16 anni, nelle sole fasce orarie utili agli spostamenti scolastici da e verso gli istituti, di portare con se’, a bordo dello scooter, un loro compagno, un altro passeggero. Si tratta di una piccola concessione, in una fase di emergenza e gestione della pandemia che caratterizzera’ ancora i prossimi mesi, che potrebbe pero’ aiutare a diminuire la pressione, il caos e la possibile mancanza di “distanziamento” sulle linee di Tpl che utilizzano gli adolescenti per recarsi a scuola. Una piccola proposta di buonsenso da considerare se pensiamo all’attuale andamento dei contagi da Covid-19″.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 152