SCUOLA. PSICOLOGI: A SETTEMBRE INSEGNANTI DOVRANNO METTERSI IN GIOCO.

TEAM ‘LONTANI MA VICINI’: NON SOTTOVALUTARE STATO EMOTIVO STUDENTI (DIRE) Roma, 6 lug.“A settembre si verra’ catapultati nel nuovo anno scolastico con una differente concezione del fare insegnamento mediata dai fatti accaduti, ma anche dalle consapevolezze emerse durante l’emergenza. Il mettersi in gioco da parte degli insegnanti sara’ fondamentale, con la possibilita’ di una didattica laboratoriale e di nuovi spazi”. A dirlo e’ il team di psicologi impegnati nel progetto ‘Lontani ma vicini’ di Diregiovani.it e dell’Istituto di Ortofonologia (IdO) che, nell’ambito della task force per l’emergenza educativa del Ministero dell’Istruzione, offrono uno spazio di ascolto e supporto a studenti, docenti e genitori. “Quando si tornera’ in classe- spiegano gli psicologi- sara’ necessario non sottovalutare lo stato emotivo generale degli studenti, parte fondamentale per ricominciare e per rendere possibile una buona didattica. L’emergenza sanitaria ha costretto il sistema istruzione a modificarsi e adattarsi alle nuove esigenze dettate dal lockdown con l’avvio della didattica a distanza. Gli insegnanti si sono riscoperti, hanno dovuto variare i programmi, ma soprattutto hanno dovuto cambiare il senso dell’insegnare e la loro modalita’ di interazione con gli alunni. Lo schermo- concludono- porta con se’ delle difficolta’, ma anche tante nuove opportunita'”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 202

Potrebbero interessarti anche...