SCUOLA. NEL LAZIO TUTTI IN CLASSE, CAMPANELLA PER 740MILA STUDENTI.

(DIRE) Roma, 16 set. – Oggi nel Lazio tutti in classe. Con la campanella che suona anche per le ultime scuole, sono 739.286 gli studenti sui banchi, dall’infanzia alla secondaria di II grado. In particolare, sono 84.460 i bimbi dell’infanzia, 236.535 della primaria, 158.214 della secondaria di I grado, 250.077 della secondaria di II grado e 10mila dei Percorsi di istruzione e Formazione professionale. Alcuni istituti avevano gia’ iniziato le lezioni nei giorni scorsi in virtu’ dell’autonomia dettata dai piani formativi. In totale sono 206 i giorni di lezione previsti fino all’8 giugno 2020. Le vacanze di Natale dureranno 15 giorni, dal 23 dicembre al 6 gennaio, mentre quelle di Pasqua inizieranno il 9 aprile e si concluderanno il 14. Ulteriori quattro giorni di chiusura sono previsti in occasione delle festivita’ nazionali dell’1 novembre, 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno. Nella lettera inviata dall’assessore regionale al Lavoro, alla Scuola e alla Formazione Claudio Di Berardino a tutti i dirigenti scolastici del Lazio per augurare un buon inizio anno, sono descritti diversi i progetti che, anche quest’anno, coinvolgeranno le scuole, con l’obiettivo di renderle sempre piu’ inclusive e di qualita’, in particolar modo in quei contesti territoriali dove le condizioni di debolezza socio-culturali sono piu’ accentuate. Tra i progetti in programma vi saranno: il viaggio della Memoria nei luoghi della Shoah; ‘Scuola Abc arte e bellezza’ per favorire la lettura della realta’ storica e contemporanea attraverso punti di vista inediti; ‘Fuoriclasse’ per il rafforzamento della partecipazione attiva, dei processi di apprendimento e dell’occupabilita’ dei giovani. Vi sono poi il bando ‘Study visit’ per sostenere i processi di orientamento professionale o formativo e il bando per l’apertura di nuovi lavoratori. Non ultimo ci saranno un piano di interventi per la prevenzione, la gestione e il contrasto del fenomeno del bullismo e del cyber-bullismo, un progetto per l’adozione di comportamenti corretti nei confronti dell’ambiente nonche’ per il contrasto alla dispersione scolastica.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 80

Potrebbero interessarti anche...