SCUOLA. LANZI (M5S): SALVINI MISTIFICA REALTÀ, RIPARTENZA SARÀ SUA NEMESI.

(DIRE) Roma, 27 ago. – “Si consuma l’ultimo atto della pantomima salviniana nei confronti della Ministra Azzolina. Oggi siamo alla minaccia della mozione di sfiducia basata sul nulla. Anche perche’ da ieri ad oggi non e’ cambiato proprio niente, abbiamo solo certezze. Il 14 settembre la scuola riaprira’ e tutti i bambini e i ragazzi italiani andranno in classe. Tra l’altro Salvini dice falsita’ quando parla di obbligo di mascherina per i bambini per tutta la durata dell’orario scolastico. Sicuramente il leader leghista non e’ avvezzo a leggere documenti ufficiali e Decreti Ministeriali altrimenti avrebbe scoperto che il CTS ha ben specificato che la mascherina sara’ obbligatoria solamente quando non e’ garantito il distanziamento minimo di un metro. Quindi chi afferma che durante le lezioni sara’ obbligatoria la mascherina dice falsita’ e mistifica la realta’. Ma del resto la paura piu’ grande del Leader leghista, e la sua nèmesi, sara’ proprio quella di veder la scuola funzionare nuovamente in sicurezza: in quel caso cosa gli rimarrebbe da dire ai suoi comizi balneari pieni solo di parole vuote? Il suo piano e’ ormai chiaro: mette insieme tutti gli scontenti che Lucia Azzolina contrasta, per manipolare l’opinione pubblica. Vorrebbe tornare indietro, ad una scuola senza meritocrazia e all’Universita’ dei Baroni. Non glielo permetteremo”. E’ quanto afferma il Sen. Gabriele Lanzi, Segretario e Delegato d’Aula per il Gruppo M5S e membro della Commissione Industria, Commercio e Turismo del Senato.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 111

Potrebbero interessarti anche...