SCUOLA. AZZOLINA: ORA IMPIEGARE AL MEGLIO RISORSE RECOVERY FUND.

LA MINISTRA: ISTRUZIONE MERITA INVESTIMENTI IMPORTANTI (DIRE) Roma, 9 set. – “Non e’ con il 14 di settembre che si esaurisce il nostro impegno, anzi. Abbiamo di fronte la sfida delle risorse europee. Il settore dell’Istruzione merita attenzione e strategie che guardino ai prossimi dieci anni e non solo all’immediata contingenza. Dobbiamo programmare, pianificare. Cosa che e’ mancata a questo Paese per troppo tempo, con regole e continui cambiamenti che si sono stratificati mortificando la scuola fra tagli, pastoie burocratiche, malfunzionamenti cronici, mancanza di una visione”. Cosi’ la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, intervenuta questa mattina alla Camera per l’informativa urgente del Governo sull’avvio dell’anno scolastico. Nel suo discorso la ministra ha poi aggiunto che l’obiettivo e’ quello di impiegare al meglio le risorse del Recovery Fund, e che “non mancheranno al nostro Paese le idee e il coraggio per realizzarle, per una scuola migliore, solidale e che possa essere sempre piu’ luogo fondamentale per accorciare ogni divario e garantire la vera inclusione. Azzolina ha poi ricordato l’investimenti fatti dal Governo: oltre 2,9 miliardi per la ripartenza di settembre e circa 7 miliardi dall’inizio dell’anno. “Credo che su questo davvero non si possa che essere tutti d’accordo, un segnale inequivocabile della volonta’ di rimettere la scuola al centro di investimenti importanti- ha commentato- Puntiamo a diventare un Paese in cui l’Istruzione possa essere davvero motore di sviluppo, innovazione, ascensore sociale per i capaci e meritevoli, come sancito all’articolo 34 della nostra Costituzione. L’Italia non deve piu’ essere ‘fanalino di coda’ delle classifiche internazionali, ma protagonista del panorama dell’Istruzione. Questo Paese ha tutte le carte in regola per farlo”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 102

Potrebbero interessarti anche...