Scontro Salvini-Spataro. “Danni alle indagini”, dice il pm. Replica ministro: “Vada in pensione”.

Un tweet di Salvini che parla di arresti fa perdere le staffe al procuratore capo di Torino. Gelido il ministro: “Vada in pensione o si candidi”.

Scontro a distanza tra il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, e il procuratore capo di Torino, il magistrato Armando Spataro.  Il problema? Un tweet lanciato in rete questa mattina pochi minuti prima delle 9 dal vicepremier, in cui Salvini si complimentava con le forze dell’ordine per un’operazione che aveva colpito un’organizzazione mafiosa nigeriana operante a Torino. Salvini forniva anche il numero degli arresti, arresti che a quanto pare non erano stati ancora (tutti) eseguiti, vista la dura reazione del magistrato, il quale a stretto giro ha fatto notare come la notizia data dal ministro dell’Interno sia arrivata “mentre l’operazione era (ed è) ancora in corso con conseguenti rischi di danni al buon esito della stessa”.

E quindi Spataro ha bacchettato così Salvini: “Ci si augura che, per il futuro, il Ministro dell’Interno eviti comunicazioni simili a quella sopra richiamata o voglia quanto meno informarsi sulla relativa tempistica  al fine di evitare rischi di danni alle indagini in corso”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:21

Potrebbero interessarti anche...