Sassuolo-Frosinone 2-2

dionisi frCampionato di calcio serie A Tim al Mapei stadium si gioca Sassuolo-Frosinone, Arbitra: Pairetto, assistenti: Stallone, De Pinto; IV Uomo: Vuoto. Addizionali 1-2: Mazzoleni, Ghersini. Il Sassuolo vuole confermarsi nelle zone alte della classifica, mentre per il Frosinone c’è la necessità di fare punti per togliersi dal terz’ultimo posto. Di Francesco manda in campo il solito (4-3-3) con Consigli in porta, in difesa Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; a centrocampo Pellegrini, Magnanelli, Laribi; in attacco il rientrante  Berardi con Defrel e Floro Flores.

Stellone risponde con un nuovo modulo: (4-3-1-2) in porta Leali, in difesa M. Ciofani, Ajeti, Diakitè, Pavlovic; a centrocampo Sammarco, Chibash e Gucher; Tonev dietro le punte D. Ciofani e Dionisi. Comincia forte il Sassuolo con tiri di Berardi, di Defrel e Floro Flores; ma è il Frosinone ad andare in vantaggio al 16° con Dionisi che con un tiro cross potente riesce a beffare Consigli che si lascia sfuggire la palla che piano piano rotola in rete. Naturalmente il Sassuolo non ci sta e comincia un vero bombardamento contro Leali e subito deve capitotale al 21° su tiro di Defrel deviato involontariamente da Ajeti in porta. Il Sassuolo continua ad attaccare con tiri di Berardi, Floro Flores, Defrel ed a turno dei centrocampisti Laribi e Pellegrini. Di nuovo al 44° è il Frosinone ad andare in vantaggio, angolo per la squadra ciociara, batte Pavlovic con un cross teso, Ajeti di testa a centro area svetta su di tutti e segna imparabilmente. Nel secondo tempo è sempre il Sassuolo a fare la partita ed il Frosinone a difendersi, questa volta Stellone anticipa un po’ i cambi al 69° esce Dionisi per Paganini, al 76° esce Chibsah ed entra Frara, all’81° entra Longo per D. Ciofani. La pressione del Sassuolo è altissima ed il Frosinone infatti non regge al 75° pareggio del Sassuolo con Falcinelli entrato da poco. Berardi crossa per Floro Flores, sponda con Duncan, la palla arriva a Falcinelli che da pochi passi, non perdona Leali. Gli ultimi minuti sono una sofferenza senza fine per la squadra ciociara che cerca in tutti i modi di non prendere goal, il Sassuolo a testa bassa cerca la vittoria e la sfiora con i tiri di Berardi, Pellegrini, Sansone che all’ultimo secondo, da buona posizione manda fuori. Il Frosinone conquista il secondo punto fuori casa dopo quello con la Juventus, forse non tanto meritato per il gioco, ma sicuramente per la caparbietà di non mollare fino alla fine del Campionato.

Domenica 10 gennaio arriva il Napoli e speriamo che con l’anno nuovo sia arrivata un po’ di fortuna.

Visite: 54