SANREMO. ASSESSORE MARCHE A RAI: ANNULLARE ESIBIZIONE JUNIOR CALLY.

INVIERÒ NOTA A DIREZIONE, TESTI INNEGGIANO A VIOLENZA SU DONNE” (DIRE) Ancona, 20 gen. – “Far esibire questo trapper, con dei testi cosi’ cruenti, inneggianti alla violenza sulle donne lo trovo allucinante, in un momento storico come questo poi, dove la violenza sulle donne sta arrivando a numeri esponenziali. Come assessore alla Cultura della Regione Marche inviero’ una nota alla direzione Rai per chiedere di annullare l’esibizione”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook l’assessore regionale alla Cultura delle Marche Moreno Pieroni che esprime profondo dissenso per la decisione della direzione del festival di Sanremo di far partecipare Junior Cally alla manifestazione canora. “Non e’ questione di essere censori o bacchettoni perche’ la presenza di Junior Cally a Sanremo va oltre il gusto personale, anzi direi che va proprio oltre il buon gusto- scrive Pieroni- Ci sono sempre stati testi provocatori nel mondo musicale, ma quelli di questo personaggio esprimono volgarita’ e soprattutto violenza. Siamo lontani dal mondo del rock dissacrante degli anni ’70 che raccontava i turbamenti di una generazione in una societa’ in evoluzione, qui e’ una questione di etica e di malcostume”. Pieroni ritiene dunque inaccettabile di Junior Cally al Festival e lancia una sorta di appello alla responsabilita’. “A prescindere dal fatto che a uno come Junior Cally non dovrebbe proprio essere data visibilita’ in nessun contesto, a maggior ragione in una kermesse come quella Sanremese vista in tutto il mondo- continua Pieroni– Non sono questi i messaggi che una tv per di piu’ pubblica deve mandare nelle nostre case, i programmi televisivi devono diffondere cultura, cultura del rispetto e cultura della solidarieta'”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 94