SANITA’. LORENZIN: PIU’ VALORE E TUTELE PER NOSTRE CAREGIVER.

IL MINISTRO INTERVENUTO ALL’EVENTO ORGANIZZATO DA FARMINDUSTRIA (DIRE) Roma, 7 mar. – “Diciamo che siamo qui innanzitutto per parlare della salute della donna, anche concepita oltre il trattamento. Prevenzione e salute femminile sono importanti, e questo in un contesto sociale, culturale e familiare che deve essere piu’ accogliente”. Lo ha dichiarato Beatrice Lorenzin, ministro della Salute, durante l’evento ‘Soprattutto donna! Valore e tutela del caregiver familiare’ organizzato da Farmindustria in collaborazione con Onda a Roma presso il Tempio di Adriano.
“Devo dire che sto vedendo realizzati tutti gli obiettivi che avevamo promesso e questo grazie al lavoro svolto insieme ad altre donne- ha proseguito Lorenzin- Inoltre ricordo che abbiamo istituito la Giornata della salute della donna, non soltanto con la collaborazione del mondo femminile sanitario ma anche quello della ricerca, del lavoro e del volontario”.
“Va posta l’attenzione sul fatto che noi guardiamo alla salute delle donne e degli uomini che vengono assistiti, ma dobbiamo pensare anche allo stato di salute delle caregiver stesse- ha aggiunto- Prima pensavo alla ‘mia’ caregiver, mia madre di 75 anni che si prende cura di tutti, ma in realta’ lei stessa avrebbe bisogno che noi ci prendessimo cura di lei. Questa e’ la realta’ delle nostre famiglie, perche’ noi figlie siamo in un sistema lavorativo complesso e competitivo. Inoltre, la realta’ con cui inevitabilmente dobbiamo fare i conti e’ l’invecchiamento progressivo della popolazione italiana”.
“Un fatto positivo su cui ci dobbiamo attrezzare, e se questo crediamo di farlo con i modelli con cui abbiamo gestito l’Italia negli ultimi 40 anni e’ impossibile perche’ tutta l’organizzazione italiana e’ basata sul lavoro delle donne- ha ribadito il ministro della Salute- L’unica strada percorribile e’ riprenderci cura delle persone anziane, ma non e’ possibile pensare che tutto il peso possa gravare sulle spalle delle donne perche’ esse stesse sono donne lavoratrici e si fanno carico di una grande gestione di lavoro. E anche loro possono ammalarsi”.
“Bisogna ripensare una serie di servizi a favore delle donne caregiver che lavorano e che sono madri. E’ una questione trasversale. La societa’ si e’ trasformata rispetto a 40 anni fa, dunque servono piu’ e nuovi servizi” ha concluso Lorenzin.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 30

Potrebbero interessarti anche...