SANITÀ. CASTALDO (M5S): SISTEMA ABBIA AL CENTRO LA PERSONA.

Fabio Massimo CASTALDO 

(DIRE) Roma, 26 nov. – “Quello che vogliamo e’ un sistema di norme che non sia solo corretto dal punto di vista procedurale e tecnico, un sistema arido ma un sistema che tenga conto di una dimensione affettiva, necessaria per un percorso di guarigione”. Cosi’ il vicepresidente dell’Europarlamento, Fabio Massimo Castaldo (M5s), durante il suo intervento al VIII Congresso Nazionale Senior Italia FederAnziani che si e’ tenuto a Rimini. “L’obiettivo che ci siamo scelti – ha continuato – e’ quello di aumentare la qualita’ della vita dei pazienti, dei nostri anziani. Per fare cio’ e’ necessario uno sforzo multiprofessionale e interistituzionale: la creazione di un sistema che sappia coinvolgere e rendere protagonisti tutti gli attori in scena e cioe’ medici, aziende sanitarie pubbliche e private e soprattutto i pazienti specialmente quelli piu’ fragili. Un intervento strutturato e ragionato per costruire un sistema sanitario nazionale che sia attento e sensibile. Ma per ottenere questo dobbiamo avere il coraggio di dire che non basta solo efficientare il comparto della sanita’ ma uscire totalmente dalla ossessiva logica del taglio dei costi: non sono le persone che devono sopravvivere ai bilanci ma i bilanci che devono essere costruiti in funzione della dignita’ delle persone”. Castaldo, rivolgendosi alla platea, ha concluso: “Come parlamentari europei vogliamo metterci a vostra disposizione perche’ questo e’ e deve essere una priorita’ fondamentale di questa legislatura parlamentare. L’Europa in cui crediamo deve essere solidale e generosa, una vera e propria famiglia di Stati che miri a creare un sistema di diritti basato su un rapporto di fiducia reciproca perche’ solo insieme possiamo ottenere il nostro obiettivo ambizioso”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 145

Potrebbero interessarti anche...