SANITA’. BERTOLASO: OSPEDALE COVID, ASSENTI ISTITUZIONI NAZIONALI.

A CIVITANOVA MARCHE E’STATO REALIZZATO UN LAVORO STRAORDINARIO’ (DIRE) Ancona, 16 mag. – “Mi dispiace che nessuno, da parte delle istituzioni nazionali, sia venuto a vedere cosa abbiamo realizzato”. Cosi’, in una nota della Regione Marche, l’ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso che oggi pomeriggio ha partecipato all’inaugurazione dell’ospedale Covid di Civitanova Marche. “Sarebbe stato forse utile, anche fonte di ispirazione per chi deve sistemare tutta la sanita’ italiana- continua Bertolaso- D’altronde temo che il ritorno del Covid sia un rischio reale: lo dicono tutti gli scienziati. Quando uno sa che deve affrontare una nuova epidemia, ci sono tre parole d’ordine: tamponi, tracciabilita’ e terapia. Questa di Civitanova e’ la struttura idonea per fare una terapia appropriata per chi contrae questa malattia”. Bertolaso ha lodato il gioco di squadra messo in campo da Regione Marche, Comune di Civitanova Marche e Corpo italiano del soccorso dell’Ordine di Malta. “Piu’ che un’inaugurazione, quella odierna e’ la presa d’atto del lavoro straordinario che e’ stato fatto- conclude Bertolaso- È la dimostrazione che quando si vuole, anche il Italia, si riescono ad abbreviare i tempi e a superare qualsiasi ostacolo burocratico. E’ stato realizzato un lavoro di squadra, in armonia con quello che il capo dello Stato ha sempre sollecitato in questa fase emergenziale per il nostro paese. Niente polemiche, tutti a lavorare insieme, ventre a terra, per far ripartire l’Italia. In questo caso penso che noi abbiamo dato un piccolo contributo”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite totali:78
Print Friendly, PDF & Email