SANITÀ. ABBRUZZESE: REGISTRO TUMORI DEVE ESSERE OPERATIVO.

(DIRE) Roma, 4 ott. – “Dobbiamo rendere operativo il registro tumori della popolazione della Regione Lazio. Auspico che oggi mi siano date le risposte concrete sull’istituzione entro breve termine di questo importante strumento per la prevenzione della salute dei cittadini. Mancano, infatti, attualmente l’effettivo stanziamento di bilancio. Come tutti sanno con Legge Regionale del 12 giugno 2015, numero 7 e’ stato istituito il Registro dei Tumori della Popolazione della Regione Lazio dopo l’approvazione all’unanimita’ da parte del Consiglio Regionale (41 presenti) la proposta di legge regionale 108 del 05/12/2013 sottoscritta da 20 colleghi, gia’ licenziata della commissione Politiche sociali e Salute, dove il testo era gia’ stato approvato con il plenum dei voti il 14 aprile 2015, dopo lo stanziamento di 100.000 euro in commissione Bilancio ‘ai fini dell’adozione delle prime misure attuative’. In data 26/07/2016 e’ stato approvato dalla Giunta con deliberazione Dec27 schema di regolamento regionale concernente: ‘Regolamento di attuazione e integrazione della legge regionale 12 giugno 2015, numero 7 (Istituzione del Registro tumori della Regione Lazio) su proposta numero 11089 del 25/07/2016′. Ad oggi pero’ non sono state adottate le azioni necessari per far si che il registro dei tumori della popolazione della Regione Lazio sia operativo. Questo fondamentale strumento risulta essere necessario perche’ senza di esso in nessuna struttura ospedaliera, pubblica o privata, ci sarebbe l’obbligo di archiviare i dati relativi alla diagnosi e alla cura delle neoplasie e se si vuole sorvegliare l’andamento della patologia oncologica occorre quindi che la Regione si assuma il compito di andare a ricercare attivamente le informazioni, le codifichi, le archivi e le renda disponibili per studi, ricerche, campagne di sensibilizzazione. Questi dati sono essenziali per la ricerca sulle cause del cancro, per la valutazione dei trattamenti piu’ efficaci, per la progettazione di interventi di prevenzione e per la programmazione delle spese sanitarie”. Cosi’ Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della commissione speciale Riforme Istituzionali nel question time del Consiglio regionale del Lazio. 

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 33

Potrebbero interessarti anche...