Sagra di San Rocco.

Il 16 agosto si festeggia San Rocco, considerato il protettore dei cani. Non a caso, infatti, il santo è raffigurato insieme al miglior amico dell’uomo che, si racconta, gli abbia salvato la vita.
San Rocco è considerato il protettore dei cani e dal flagello della peste e viene festeggiato il 16 agosto, data in cui a Camogli, in provincia di Genova, viene premiato ogni anno un cane per una buona azione compiuto per l’essere umano. Quest’anno il premio sarà consegnato ai cani del Ponte Morandi.

Ma perché San Rocco è così legato al fedele amico dell’uomo?
Si narra che mentre il santo giaceva moribondo in una grotta, colpito dalla peste, un cane Breton che si era accorto di lui, lo aiutò a guarire portandogli ogni giorno un pezzo di pane rubato alla tavola del suo ricco padrone. Il suo gesto così sensibile fece il miracolo e San Rocco dopo qualche giorno inaspettatamente guarì.

Da quel momento il santo non si separò più dall’animale e, pur essendo figlio unico del governatore di Montpellier, nel 1300, rinunciò a tutte le sue ricchezze per aiutare tutti coloro che come lui erano stati colpiti dalla peste, portando cure e sollievo nei ricoveri e negli ospedali e salvando tante vite.

Anche se a salvarlo fu un Breton, San Rocco è raffigurato con cani diversi in ogni dipinto. Questo perché non importa quale tipo di razza lo salvò, quello che conta è la dolcezza e la purezza d’animo che contraddistingue ogni cane. Proprio per questo San Rocco è considerato il santo protettore del migliore amico dell’uomo e ne ha uno sempre al suo fianco.

Così se sbirciate sul web vi accorgete di quanto sia importante questo santo e di quante celebrazioni sia protagonista.

Quest’anno abbiamo pensato che la festa di San Rocco più originale fosse la Sagra delle Campanelle a Vasto.

È una delle tradizioni il cui fascino rimane immutato con il passare degli anni. La Sagra delle Campanelle di San Rocco, che ha origini antiche ed è stata riportata in auge dal compianto avvocato Roberto Bontempo, è l’appuntamento vastese che, nella giornata del 16 agosto, anima il centro storico con un tripudio di suoni e colori. Dal mattino fino a sera, a piazza Rossetti e dintorni arriveranno decine di bancarelle che proporranno in vendita le loro campanelle.

Da quelle tradizionali e più semplici, in terracotta o ottone, a quelle con i materiali più moderni e alle decorazioni più originali, ci saranno centinaia di campanelle da poter acquistare per portare con sé un ricordo di questa giornata e, per i turisti, della città di Vasto.

Non mancheranno, oltre agli stand degli artigiani, anche le postazioni delle associazioni di volontariato cittadine che, in questa giornata, raccolgono fondi per le loro iniziative.

Un appuntamento da non perdere, quello del giorno di San Rocco, per vivere una giornata all’insegna delle tradizioni.

È buona Sagra di San Rocco a tutti!

16 agosto 2019

Antonella Necci

Visite totali:14
Print Friendly, PDF & Email