Ru486 negli ambulatori, Lorenzin: “Non in coerenza con la legge 194”.

“Secondo quanto comunicato dalla Regione Lazio, la sperimentazione della somministrazione di farmaci per l’interruzione volontaria di gravidanza nei consultori, di cui hanno dato notizia nelle scorse settimane gli organi di stampa, costituisce oggetto di una decisione esclusiva dell’amministrazione regionale, la quale, allo stato attuale, non sembra essere fondata su alcuno studio sperimentale approvato né su novità scientifiche sopravvenute né su pareri di comitati etici”. Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervenendo oggi al question time alla Camera in merito al progetto della Regione per consentire la somministrazione della pillola abortiva Ru486 nei consultori familiari, dunque in regime ambulatoriale, al di fuori degli ospedali.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:17

Potrebbero interessarti anche...