Roma Libera Mostra.

Gli appuntamenti di Romalibera
CUBA, INGANNI DELLA NATURA

Mercoledi  24  e giovedi  25 maggio dalle 18  alle 21,00

A Romalibera Via Roma Libera 10. Piazza San Cosimato, Trastevere (citofono B suonare Romalibera)

“Mi ha letteralmente rapita. La sento vicina, nutritiva e per nulla infida”. Di più: Brunella guarda alla flora e alla fauna dell’isola caraibica come ad una “amica”, l’unica che l’appassiona veramente in questa fase della sua carriera di fotografa. “Ho fatto avanti e indietro con Cuba quattro volte e le ultime due ci sono rimasta tre mesi”. Solo e sempre parchi e riserve protette. E’ stata dappertutto: da Vinales, la parte più occidentale,  passando per Granma fino alla regione più selvaggia e meno esplorata di Barracoa- seguendo  una ricerca che definisce “introspettiva”. E allora Brunella scruta e scatta, sceglie le angolature, seleziona la luce. Solo dopo scopre che dietro a un groviglio di mangrovie, o tra le foglie o sulle pietre o anche sull’acqua spuntano, inaspettate, altre forme: orsetti, animali preistorici, nidi, paperelle, anelli, fantasmi o pipistrelli. Sono ombre, sagome ingannevoli, appunto: bisogna osservarle, immaginarle e scovarle, come quando si “leggono” le nuvole.  “Conscio e inconscio”, dice lei. Rigorosamente in bianco e nero, tecnica mista, che punta all’essenziale.” Nessuna manipolazione”.

Brunella Longo è nata a Cassino e vive a Roma. La macchina fotografica l’accompagna da sempre. Per catturare immagini ”pulite”, così le definisce, ha  viaggiato spingendosi fino in Oman e persino in Groenlandia,  Una fotografa di vocazione geografica, si potrebbe dire: Cuba è la sua ultima passione.  Innumerevoli sono le mostre personali, in Italia e all’estero. Tantissime le pubblicazioni compresa una, curiosa, su 101 ritratti di artisti ormai “vecchi e brutti”, immortalati senza posa, nei luoghi che a loro piacevano di più. A Cassino ha contribuito a creare il Camusac, un “museo familiare” che raccoglie una straordinaria collezione di arte moderna e contemporanea raccolta da tutta la sua famiglia. E’ aperto al pubblico e soprattutto agli studenti universitari. 

A Romalibera mercoledi 24 e giovedi  25 maggio dalle 18 alle 21. L’artista, naturalmente, sarà presente.     

 

 

Visite:30

Potrebbero interessarti anche...