ROMA. FASSINA: AZIENDA IN ROSSO PER PRIVATIZZARE AMA.

(DIRE) Roma, 19 apr. – “Perche’ spingere il bilancio Ama in rosso? Qual’e’ l’obiettivo della Sindaca Raggi e dell’Assessore al Bilancio Lemmetti? Queste sono le domande a cui deve rispondere la Sindaca sul piano politico. La vicenda giudiziaria e’ competenza dei magistrati. Le conversazioni tra la Sindaca e Bagnacani non sorprendono. È stato sin dall’autunno scorso evidente che la giunta voleva piegare il suo d.g. a portare il bilancio Ama in rosso strumentalizzando la partita dei crediti sui servizi cimiteriali. Era evidente che il dott Bagnacani veniva cacciato da chi lo aveva nominato perche’ salvaguardava l’autonomia dell’azienda e non ubbidiva. La difesa dell’azienda spiega anche i No che portavano l’ex assessora Montanari alle dimissioni. Il punto politico e’ perche’ Ama in perdita? La risposta e’ chiara: portare Ama in rosso per privatizzarne le attivita’ di trattamento dei rifiuti, quelle a maggior valore aggiunto, da far sfruttare a un privato. Per evitare formalmente la privatizzazione, si punta a vendere a Acea. Quindi, a quei privati gia’ dentro la compagine azionaria di via Ostiense. Quei privati che proprio oggi hanno esaltato la capacita’ delle municipalizzate semi-privatizzate di fare profitti. La Sindaca deve venire immediatamente in Assemblea Capitolina a spiegare alla citta’ il piano industriale per Ama e bloccare ogni piano di cessione di quote azionarie ai privati”. Cosi’ in una nota Stefano Fassina consigliere di Sinistra per Roma e deputato LeU.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:29

Potrebbero interessarti anche...