ROMA. CALABRESE: STRISCE BLU INCENTIVANO ROTAZIONE PARCHEGGI.

“OPPOSIZIONI SUPERANO LIMITE, NESSUNA ESTORSIONE A DANNO CITTADINI” (DIRE) Roma, 13 mag. – “Le opposizioni stavolta hanno superato ogni limite. Ci accusano di estorcere agli utenti romani il pagamento delle strisce blu, e addirittura di volerne aumentare la tariffa. In realta’ fanno finta di non aver ascoltato le spiegazioni date nelle ultime due occasioni, sia in commissione Mobilita’ sia in cabina di regia, entrambe di venerdi’ scorso. Evidentemente non possono far altro che fingere di non aver capito. Avevano chiesto la sospensione del pagamento della sosta fino al superamento dell’emergenza, per favorire le persone che non possono fare a meno di spostarsi con la propria autovettura. Di fatto, se avessimo condiviso quanto da loro richiesto, avremmo ottenuto l’effetto esattamente opposto, con le inevitabili proteste da parte di chi volevano favorire, che avrebbero dato la colpa all’amministrazione 5 Stelle”. Lo scrive su Facebook l’assessore alla Mobilita’ di Roma Capitale, Pietro Calabrese. “L’effetto di penalizzare chi ne ha piu’ bisogno lo avremmo anche nel caso di uno sconto significativo dell’abbonamento mensile, come prospettato in commissione, semplicemente perche’ amplierebbe considerevolmente la platea dei richiedenti, andando a comprendere anche chi non ha necessita’ di sconti, o di chi, soprattutto, non ha interesse a utilizzare la propria autovettura con tariffa piena della sosta- prosegue Calabrese- E in ogni caso, prima di poter dare attuazione a uno sconto, differentemente dalla precedente sospensione che e’ stata possibile tramite un’ordinanza della sindaca, servirebbe il tempo per i vari passaggi di approvazione in Giunta e in Aula, andando ad applicare la tariffa scontata in un tempo non immediato”.

“Lo ribadisco ancora una volta: la sosta tariffata e’ una misura che incentiva la rotazione dei parcheggi. I parcheggi sono una risorsa altamente scarsa, assolutamente non in grado di soddisfare la domanda di sosta anche solo temporanea dell’utenza nel caso in cui ne sia sospeso il pagamento, semplicemente perche’ il parcheggio gratuito favorisce una sosta a tempo illimitato, quindi senza rotazione funzionale a liberare i parcheggi per chi, soprattutto in questo periodo emergenziale, ne ha inevitabile necessita’- prosegue l’assessore– Qualsiasi sia la ‘costrizione’ ad usare la propria automobile, le persone che non possono farne a meno devono poter trovare gli stalli liberi, altrimenti oltre ad essere costretti a utilizzare il proprio veicolo, sarebbero oltremodo forzati anche a girare a vuoto per ore, nella ricerca di un parcheggio non occupato da altre vetture. Con l’evidente e ulteriore danno di andare ad aggravare il carico delle automobili in circolazione, con alto rischio di congestionamento, specialmente nelle ore di punta, e i gravissimi danni ambientali che ne conseguono per la nostra comunita'”. Infine, conclude Calabrese, “non c’e’ alcuna intenzione di aumentare la tariffa. Abbiamo specificato solo che se avessimo voluto fare cassa come alcuni stanno falsificando, avremmo gia’ aumentato la tariffa da tempo. E sicuramente non abbiamo intenzione di farlo in un momento critico come l’attuale, anche perche’ la soglia della tariffa e’ comunque in grado di garantire una rotazione idonea a chi ne ha necessita’, non lo diciamo noi ma il riscontro della prima settimana della fase 2. Tutto cio’ lo abbiamo spiegato alle opposizioni in modo molto dettagliato, non e’ difficile da comprendere, con un minimo sforzo possono arrivarci anche loro”.

Visite totali:130
Print Friendly, PDF & Email