ROMA. BINETTI (UDC): VENITE A VISITARLA PRIMA DI VOTARE ANCORA M5S.

DELLA GRANDE BELLEZZA CE N’È SEMPRE MENO… (DIRE) Roma, 10 dic. – “Oggi sarebbe bastato andare in Centro, per capire quanto avesse ragione Papa Francesco a denunciare il degrado di Roma e l’arroganza della gestione della citta’. Un affondo durissimo, lanciato come Vescovo di Roma; sui capiva benissimo come il suo affondo scaturisse dall’amore per la citta’ eterna, e dal dispiacere per l’indifferenza con cui tutto e’ lasciato andare, anche in questi giorni di clima natalizio: Le luci del centro appaiono del tutto fittizie, se si tiene conto del traffico impazzito; dei mezzi pubblici che non passano e delle fiumane di persone che scorrono lungo le strade principali, occupando la corsia centrale, incuranti del fatto che la strada non sia di loro esclusiva proprieta’. Vigili in giro comunque non se ne vedono: tanto sanno benissimo che qualunque medico puo’ fare un certificato compiacente, anche dopo una semplice visita telefonica. Il degrado e’ anche questo; nessuno vigila; nessuno interviene; nessuno ha il coraggio di contraddire la folla, ricordando norme elementari di prudenza e di cortesia. Roma e’ allo sfascio anche perche’ alle invettive gridate non corrispondono mai fatti concreti. E la verita’ che i leader a cinque stelle non sono affatto migliori degli altri. La Raggi in primis”. Lo afferma Paola Binetti, deputata Udc.

“In certi ambienti in questi giorni la politica e’ tutta concentrata sui temi che piu’ direttamente si collegano alle prossime elezioni: dalle possibili coalizioni alle date; dal biotestamento allo Ius soli; dalla legge di bilancio a tutti i suoi correlati. In pole position i sondaggi che danno il M5S come partito in testa, con differenza, rispetto agli altri. Ma nonostante l’incompetenza amministrativa dei grillini sia sempre piu’ plateale, l’arroganza di chi pretendere di essere meglio di altri fa breccia nel cuore degli italiani che non hanno ancora perso atto del disastro romano; metafora eccellente di un paese che va alla deriva, senza che si riesca ad arrestarne il declino. L’immobilismo grillino su Roma mostra al di la’ di ogni ragionevole dubbio come sia incommensurabile la distanza tra chi denuncia i mali di una citta’ e che sa come curarli. Perche’ questo sanno fare dal M5S: Dire tutto cio’ che non funziona, senza mai trovare il tempo per provare a far funzionare qualcosa. Sono una coalizione-partito perche’ nessuno vuole finire nel loro abbraccio mortale. Meglio allora l’apparente disorganizzazione del Centro destro, che puo’ davvero definirsi la casa di tutti gli italiani, proprio perche’ vi si respira un vero rispetto reciproco, tipico di chi non monta in cattedra, ma sa discernere tra i valori fondamentali e le fragilita’ di tutti”, conclude Paola Binetti, deputata Udc. 

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...