ROMA. BERDINI: CREDEVO IN RINNOVAMENTO, MA IN M5S CHIUSURA IMPRESSIONANTE.

(DIRE) Roma, 22 mar. – “Avevo creduto che una Giunta che nasce sulle ceneri di Mafia capitale e quindi con i due schieramenti di centrodestra e centrosinistra che crollano, avrebbe potuto portare un grande vento di rinnovamento. E i numeri dicevano anche questo, con 29 consiglieri su 45 e una maggioranza che non c’e’ mai stata. Il fatto che avessero scelto me, mi aveva illuso che loro facessero sul serio, che volessero cambiare pagina e dire che Roma andasse in un’altra direzione. In realta’ si fa dimettere la gente competente come Raineri e Minenna, che scrive sul Wall Street Journal, e si tengono i pezzi del mondo dei Cinque stelle. E’ questa chiusura che fa impressione”. Lo ha detto l’ex assessore capitolino all’Urbanistica, Paolo Berdini, intervenendo ad Agora’ su Raitre. “Non vorrei che Roma riverberi questa aurea a livello nazionale perche’ avevano scelta tutta gente indipendente e poi nel giro di sei mesi hanno chiuso i giochi, mandato via gli indipendenti come me per chiamare persone di estrema fiducia e assoluta fedelta’. L’assoluta fedelta’ non paga, c’e’ bisogno di aprire le finestre in questo Paese”, ha aggiunto.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:28
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...