RIMPATRIO IMMEDIATO, TERRITORIO TUTELATO.

I militanti di Forza Nuova Alta Terra di Lavoro, hanno affisso ieri notte a Pontecorvo (FR), questo striscione di denuncia nei confronti della drammatica vicenda legata alla selvaggia invasione e alla sua violenza. Solamente qualche giorno fa, gli abitanti della cittadina fluviale hanno potuto vedere con i propri occhi l’inciviltà dei falsi profughi, capaci di sentirsi padroni in una terra che non li appartiene. Non solo Pontecorvo a subire i soprusi degli extracomunitari, bensì l’intera provincia di Frosinone, completamente in ostaggio di questi individui continuamente tutelati e coccolati dalle istituzioni per il proficuo business dell’accoglienza. Una piaga che si sta riversando ferocemente contro i cittadini, incapaci di sentirsi al sicuro nelle strade della propria città, del proprio paese… una situazione a dir poco invivibile che dovrebbe suscitare attenzione da parte dell’amministrazione comunale, per prendere conseguentemente provvedimenti in merito. Invece, a tutto questo, vediamo solamente passività e tentativo di accantonare il fenomeno, classificandolo come sporadico o non preoccupante. Noi, invece, ribadiamo che maggiormente si danno spazi e tutele agli extracomunitari e più questi ultimi si sentiranno in diritto di prendersi “libertà” ad esclusivo danno dei cittadini italiani e di esempi ne abbiamo a migliaia, solamente in provincia. Auspichiamo che l’amministrazione comunale di Pontecorvo e delle altre città della provincia di Frosinone, prendano serissimi provvedimenti in materia di “immigrazione”, ne vale la sicurezza della popolazione e il buon senso di giustizia che dovrebbe essere applicato a chiunque e senza sconti di alcun genere.
Cuib Forza Nuova Alta Terra di Lavoro.
via ravano di sotto (SP 45 km 6,200), Pontecorvo (FR)
Facebook: Forza Nuova Alta Terra di Lavoro
Twitter: FN Alta terra di lavoro
Visite:30

Potrebbero interessarti anche...