RIFIUTI. ROMA, FASSINA: INDAGINE NOE CONFERMA SITUAZIONE FUORI CONTROLLO.

(DIRE) Roma, 5 nov. – “L’indagine del Noe conferma la situazione fuori controllo nel ciclo dei rifiuti a Roma. È quanto, dentro e fuori il Consiglio Comunale, denunciamo da un paio d’anni. Di fronte a quanto documentato dal prezioso lavoro di indagine di polizia, torniamo a chiedere alla Giunta Raggi di giocare a carte scoperte e esplicitare i reali obiettivi su Ama. Continua a mancare un credibile e condiviso piano industriale; dal 2017 mancano bilanci approvati; sono stati scelti e dimessi 5 o 6 Cda in tre anni e, dopo l’avvicendamento di due assessori, le pesantissime deleghe rimangono ancora in mano alla Sindaca. In tale quadro, e’ inevitabile che la raccolta dei rifiuti sia al collasso. Ma non siamo di fronte a errori o incapacita’ nelle scelte del management o dell’assessore alle partecipate. Al contrario, chi ha responsabilita’ politiche induce al fallimento l’azienda per privatizzare, via Acea, la gestione della parte piu’ profittevole del ciclo. La magistratura seguira’ il suo corso per accertare eventuali responsabilita’ individuali, ma la responsabilita’ politica delle condizioni e delle prospettive di un servizio fondamentale per la citta’ e’, dopo tre anni e mezzo di mandato, della Sindaca. A lei continueremo a chiedere e a proporre, dentro e fuori l’aula Giulio Cesare, il risanamento e il rilancio di Ama”. Cosi’ in una nota Stefano Fassina, consigliere di Sinistra per Roma e deputato LeU.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:28
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...