RIFIUTI. MATTIA A RAGGI: NO INCENERITORI, VALLE DEL SACCO HA GIÀ DATO.

(DIRE) Roma, 7 ago. – “Purtroppo ci risiamo: quando la sindaca Raggi si accorge che Roma e’ immersa dai rifiuti l’unica soluzione che trova e’ quella di riaccendere gli inceneritori di Colleferro. Altro che rifiuti zero e cicli virtuosi sbandierati nei salotti, l’amministrazione capitolina, dopo oltre due anni di governo della citta’, non ha compiuto un solo passo verso alcuna soluzione virtuosa e le uniche proposte avanzate, ogni volta, riguardano l’ipotesi di stoccare o bruciare i rifiuti romani nei comuni dell’hinterland”. Lo dichiara Eleonora Mattia, consigliera regionale Pd e presidente della IX commissione consiliare della Regione Lazio. “Eppure- prosegue la Mattia- fino ad oggi i no delle comunita’ locali sono stati chiari e irremovibili. In particolare in quei territori, come la Valle del Sacco, che hanno gia’ pagato pesantemente pegno al degrado ambientale, con una crisi che si sta fronteggiando da anni. Non e’, quindi, neanche ipotizzabile che Roma possa risolvere i propri problemi in questo modo. Siamo fermi su questa posizione e faremo qualsiasi atto, e qualsiasi azione, per impedirlo. Nel frattempo esorto la Raggi a lavorare costantemente al problema e non limitarsi a quattro comunicati e un paio di provvedimenti senza senso ogni qualvolta si accorga di essere sotto pressione”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...