RIFIUTI. LAZIO, CACCIATORE: SU MONTE CARNEVALE ATTENZIONE ALLE SVISTE.

(DIRE) Roma, 22 mag. – “La realizzazione della discarica di inerti a Monte Carnevale potrebbe essere favorita dal recepimento di una Direttiva europea, attualmente all’esame delle Camere. È quanto si evince da un articolo apparso ieri sul Fatto Quotidiano (‘Discarica facile, basta cambiare una lettera’), a seguito del quale abbiamo fatto ulteriori approfondimenti. La Direttiva Ue in materia di discariche (la 31/1999), riformata con la Direttiva 850 del 2018 (parte del “pacchetto economia circolare), verrebbe recepita con una modifica rispetto al testo Ue. Infatti, se la Dir. 850 del 2018 sostiene che per le discariche di inerti la predisposizione deve contemplare barriere geologiche naturali cui eventualmente aggiungere dispositivi artificiali, il recepimento oggi proposto alle Camere consentirebbe invece di realizzare discariche di inerti in presenza di ‘barriere naturali o artificiali’. Dove proprio la disgiunzione ‘o’ fa la differenza. Il recepimento in questa forma consentirebbe maggior margine di manovra per l’insediamento di Monte Carnevale situato in un quadrante gia’ troppo vessato da decenni di Malagrotta e non solo dove si sta attualmente procedendo a realizzare proprio una discarica di inerti. Se il recepimento cosi’ proposto e’ frutto solo di una svista, come credo, si puo’ ancora correre ai ripari. Mi coordinero’ con tutti i colleghi parlamentari competenti per materia, sicuro del fatto che quelli piu’ vicini al territorio sapranno garantire una tutela dovuta alla Valle Galeria”. Lo scrive in una nota il presidente Commissione X Urbanistica, Politiche Abitative e Rifiuti del M5S della Regione Lazio e Marco Cacciatore. 

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite totali:157
Print Friendly, PDF & Email