Rifiuti.”A Natale chiedi un regalo? Per Roccasecca ci pensa la Regione!”. Conti (FIG):”Ci impegneremo a sviluppare soluzioni alternative”.

“A Natale chiedi un regalo? Per Roccasecca ci pensa la Regione! “ Con determinazione Regionale del 2 dicembre scorso si fornisce il fondamentale Procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale – abbastanza anomalo – per il progetto di ampliamento della discarica per rifiuti non pericolosi (Bacino V), Comune di Roccasecca (FR). Secondo quando riportato dall’istruttoria i tecnici della Regione Lazio dicono che il progetto del Quinto invaso rispetta tutti i parametri stabiliti dalla normativa. E riconoscono che è necessario: perché lì dovranno finire i rifiuti tolti dagli altri siti esauriti in provincia e che ora dovranno essere bonificati. Ancora una volta, rimaniamo basiti dalle decisioni Regionali. Roccasecca sopporta da sola ormai da vent’anni tutto il peso delle discariche in provincia di Frosinone, e noi cittadini sopportiamo il Peso degli odori nauseabondi che provengono da un impianto oramai obsoleto e dal Peso di combattere un continuo aumento dei tumori. In un mondo in continuo mutamento come è possibile che ancora non ci sia una gestione sostenibile dei rifiuti?? È necessario gestire i rifiuti come una risorsa. È necessario che il sistema regionale si orienti verso una gestione dei rifiuti urbani e speciali che consenta di sviluppare al meglio tutte le best practices sperimentate in Italia e all’estero negli ultimi anni e finalizzate alla riduzione delle discariche, degli impatti legati alle operazioni di recupero, riciclaggio e smaltimento.
Per il momento l’iter per il V bacino va verso l’approvazione.- Noi Come Forza Italia Giovani Frosinone, non solo ci opponiamo a questa decisione ma ci impegneremo – adottando una prospettiva europea – a sviluppare soluzioni alternative, nuove e moderne. Allo stesso tempo, ci auspichiamo – Conclude Matteo Conti referente FI Giovani Frosinone – Grazie anche al continuo lavoro dell’amministrazione comunale di Roccasecca con a capo il Sindaco Sacco e di tutte le associazioni ambientali, che la storia possa cambiare, portandoci a miglioramenti e non al degrado generale.
 
Ufficio stampa
Visite totali:76
Print Friendly, PDF & Email