Apprendiamo a mezzo stampa che Letizia Rosati, nota per aver espresso contenuti omofobi a mezzo social nel dicembre del 2019, sarebbe prossima alla nomina di Assessora al Comune di Rieti. 

L’ipotesi di una nomina ad Assessora di Letizia Rosati preoccupa fortemente e in tal caso sarà necessario un’azione di contestazione nei confronti della scelta. Il rispetto delle persone deve essere al primo posto nella valutazione dei criteri di scelta di una carica istituzionale
In occasione della candidatura di Rieti al Lazio Pride, che poi portò all’assegnazione della manifestazione alla città per il 2020, la consigliera aveva dichiarato: “Il mondo Lgbt è contro i miei valori perché nega il dato biologico da cui deriva l’identità delle persone e soprattutto i diritti dei bambini che vengono strumentalizzati a scopi di cui non si parla mai a sufficienza. Utero in affitto, sdoganamento della pedofilia, poliamore sono gli obiettivi da raggiungere. Rassicuro pertanto che tale candidatura non è stata promossa dal Comune”
Come Lazio Pride ci batteremo in tutte le sedi opportune, insieme alle realtà nascenti sul territorio come Rieti LGBT+ – Per un Arcigay anche a Rieti, per evitare che sia dato un assessorato alla consigliera Letizia Rosati, persona che ha discriminato apertamente le persone LGBT+, quindi parte della cittadinanza stessa, che ogni rappresentante politico, dovrebbe invece tutelare.
Comitato Lazio Pride