‘RESPONSABILITA’ DELL’INFERMIERE E DELL’OPERATORE SOCIO SANITARIO NELL’ATTUAZIONE DEL PROCESSO ASSISTENZIALE. LE TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE’. APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO DI FORMAZIONE PREVISTO PER IL MESE DI APRILE.

In aula per acquisire le conoscenze sui profili giuridici di responsabilità penale, implementazione delle tecniche di comunicazione che attengono all’esercizio dell’attività infermieristica ed assistenziale. Sono questi gli obiettivi dell’importante corso di formazione organizzato dalla XV Comunità montana Valle del Liri di Arce.
Il Corso che si terrà nella sede di Via Borgo Murata 34/b è indirizzato al personale sanitario, sociosanitario, ai coordinatori di cooperativa, assistenti sociali e fornirà quelle competenze tecnico giuridiche oggi necessarie per operare in questo settore. Il percorso formativo avrà durata complessiva di 8 ore e si articolerà, con medesimo orario dalle ore 16,00 alle ore 20,00, in due giornate, quella del 12 aprile dedicata alla parte giuridica e quella del 13, alla Comunicazione efficace tra il Personale sanitario, l’Ospite e la Famiglia.

<Un corso molto utile che si apre al nostro territorio ed interessa i professionisti esercenti l’attività socio sanitaria e assistenziale –A parlare è il Presidente della XV Comunità montana Gianluca Quadrini che
ha fortemente voluto l’organizzazione di questo percorso formativo- <Oggigiorno, la comunicazione svolge un ruolo prioritario nel processo di assistenza al paziente e la relazione che si instaura con l’assistito rappresenta per il professionista sanitario un aspetto cruciale. Quando si parla di comunicazione in campo sanitario non si parla di qualcosa che ha a che vedere con la gentilezza, il bon ton, ma soprattutto con la professionalità profonda degli operatori sanitari, con il senso sociale e l’efficacia di cura del loro lavoro. In tale ottica assume rilevanza la qualità della relazione e della comunicazione che si instaura tra il professionista e la persona assistita. Credo che questo percorso risulterà vantaggioso per tutti coloro che decideranno di frequentarlo, in quanto ottima opportunità formativa e lavorativa>.

<Il programma del corso –spiega il docente del corso Prof. Piero Iafrate, Direttore di Rsa e docente di comunicazione e risoluzione di conflitti – prevede un’analisi completa delle più controverse problematiche riguardanti la responsabilità medica e della struttura sanitaria pubblica e privata, alla luce della legge Gelli-Bianco in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie, approvata dalla Camera in data 28 febbraio 2017, che differenziano tra la responsabilità del professionista, che è qualificata quale extracontrattuale, e la responsabilità della struttura che, invece, è contrattuale e viene allargata anche alle prestazioni sanitarie svolte in regime intramurario, nonché attraverso la telemedicina>.
Ad affiancare il Prof. Iafrate nella formazione dei discenti ci sarà l’Avv. Penalista Paolo Sardellitti che dichiara: <Gli operatori Socio Sanitari sono sempre più chiamati ad interloquire con gli ospiti ed i familiari e per tal motivo occorrono nuove tecniche di comunicazione e di leadership. La responsabilità professionale dell’operatore riguarda
in particolare il suo impegno a mantenere un comportamento congruo e corretto ex ante. Vale a dire rispetto dei presupposti scientifici delle attività e delle funzioni proprie della professione, rispetto dei valori etici condivisi e delle indicazioni che derivano dalla coscienza personale e rispetto delle norme di riferimento>.
Il costo del corso, alla fine del quale è previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione, è di 59 euro a partecipante da versare sull’Iban IT87N0832774600000000005061. Tutti coloro che desiderano partecipare possono presentare la domanda di iscrizione presso la sede della Comunità montana, dalle ore 9 alle 14. Per richiedere ulteriori informazioni si può contattare il numero di telefono 0776.523171 o per approfondimenti sulla didattica ci si può rivolgere al numero di telefono 331.4822137.

Ufficio stampa
Gianluca Quadrini
Presidente XV Comunità montana Valle del Liri

Visite: 34

Potrebbero interessarti anche...