Regione Lazio – profilassi CoViD19 – Richiesta Pres. Lazio On. Zingaretti.

Sindacato Italiano Lavoratori Finanzieri (SILF)

Coordinamento dei Comitati Provinciali della Regionale Lazio

Via Palestro, 78 – 00185

mail: coordinamentolazio@silfnazionale.it

In relazione all’emergenza causata dall’epidemia COVID-19, il Coordinamento dei Comitati Provinciali della Regione Lazio del Sindacato Italiano Lavoratori Finanzieri (SILF), in data 06/04/2020, ha inviato la seguente richiesta al Presidente della Regione Lazio, On. Nicola Zingaretti, in favore degli appartenenti alla Guardia di Finanza che operano nella Regione Lazio:

“”Pregiatissimo Presidente,

tenuto conto della situazione emergenziale determinatasi a seguito dei contagi da SARS-CoV-2, che sta interessando anche il nostro territorio regionale, in rappresentanza del personale delle Fiamme Gialle iscritte a questo sindacato, Le chiediamo di valutare la possibilità di realizzare un protocollo di profilassi speciale, che consenta di sottoporre tutti i finanzieri impegnati nella Regione Lazio, ad uno screening ciclico teso a verificare l’eventuale positività al CoViD-19.

Alla luce dell’impegno che il personale della Guardia di Finanza svolge in attività esterne, lo screening proposto favorirebbe l’individuazione di eventuali finanzieri asintomatici portatore del SARS-CoV-2, pertanto l’indagine in argomento consentirebbe sia di tutelare la salute dei finanzieri, ma anche di salvaguardare la salute di chiunque entri in contatto diretto con eventuale personale positivo al virus.

Al netto di tutte le possibili misure di mitigazione del rischio sui luoghi di lavoro, la via della prevenzione e della tutela degli operatori impegnati in prima linea in questa sfida, a partire dal personale sanitario, è la strada maestra sulla quale investire.

Certi della sua sensibilità, confidiamo in un suo interessamento.””

L’istanza del sindacato SILF- Coordinamento dei Comitati Provinciali della Regionale Lazio -, si unisce a quelle avanzate dalla stessa organizzazione anche in altre regioni italiane.

Pur consci che il controllo attraverso i tamponi non renderebbe immuni gli Operatori, siamo però certi che ne accrescerebbe la percezione di sicurezza, elemento fondamentale per poter lavorare con maggiore tranquillità, soprattutto quando è più a rischio la propria salute. Ribadiamo, quindi, che la soluzione per limitare la diffusione del contagio, specie da parte degli asintomatici, è per l’organizzazione sindacale SILF, il tampone a tutto il personale della Guardia di Finanza operante nella Regione Lazio, da ripersi ciclicamente, sino al termine dell’emergenza legata al diffondersi del virus Covid-19.

Sindacato Italiano Lavoratori Finanzieri (SILF)

Coordinamento dei Comitati Provinciali della Regionale Lazio

Visite totali:273
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...