REGIONALI. ZINGARETTI: DA 60 A 3.500 ASSUNTI SANITÀ, IN 5 ANNI VIA PRECARIATO

(DIRE) Roma, 27 feb. – “Ora nel Lazio non c’e’ piu’ debito nella sanita’ ne’ il blocco delle assunzioni ma c’e’ speranza, siamo riusciti a fare quello che sembrava assolutamente impossibile: il superamento del blocco delle assunzioni del precariato e se nel 2013 erano 60 gli assunti della sanita’, ora saranno 3.500. So che i problemi vanno affrontati e allora dico a chi dice a noi: non avete risolto i problemi delle liste d’attesa, rispondiamo che le liste d’attesa non le abbiamo create noi, ma le avete create voi con gli scandali e noi casomai con il lavoro abbiamo costruito le condizioni per eliminarle dal nostro sistema. Abbiamo iniziato a stabilizzare i 1.400 precari della sanita’ dopo 14 anni. Con onesta’ ci impegniamo, e lo faremo, ad eliminare in 5 anni il precariato dalla sanita’ pubblica del Lazio”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio e candidato del centrosinistra alle regionali, Nicola Zingaretti, intervenendo all’iniziativa del Partito democratico al cinema Adriano con Paolo Gentiloni e Matteo Renzi. Nel 2013, ha ricordato Zingaretti, “c’erano 800 milioni di debito della sanita’ e le assunzioni bloccate da 8 anni, il blocco degli investimenti nei settori produttivi, il commissariamento della sanita’ e dei rifiuti, la Corte dei conti diceva che il Lazio era una Regione virtualmente in fallimento. La cattiva politica diceva ‘tanto non ce la farete mai’, e noi ora ci ripresentiamo potendo dire che non era vero, che non e’ vero che non si puo’ fare nulla. Chi lo dice, anche a Roma, e’ perche’ non e’ in grado di risolvere i problemi che denuncia”. 

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:22
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...