Regionali, in Campania 27 liste: 15 per De Luca e 6 per Caldoro.

di Nadia Cozzolino

Il M5s corre da solo, in campo anche Potere al popolo e gli ambientalisti della terra.

NAPOLI – Sono 27 le liste depositate al tribunale di Napoli che correranno alle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre in Campania. A sostegno del governatore uscente di centrosinistra Vincenzo De Luca ci sono 15 formazioni. Si tratta di Partito democratico, Italia viva, De Luca presidente, PsI, Democratici e Progressisti, Fare democratico – Popolari (che fa riferimento a Ciriaco De Mita), Davvero sostenibilità e diritti partito animalista, Per le persone e la comunità, Noi campani (lista di Clemente Mastella), Più Campania in Europa, Campania libera, Centro democratico, Europa verde Campania Demos, Libera democratici e Moderati, Lega per l’Italia Partito Repubblicano.

LEGGI ANCHE: Regionali Campania, da attrice a ex ultrà nella lista di Forza Italia

A sostegno diStefano Caldoro del centrodestra ci sono 6 liste: Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Adc Alleanza popolo e territorio, Identità regionale Macroregione Sud, Caldoro presidente Unione di Centro. Non ci sono civiche a sostegno del Movimento 5 Stelle che candida solo la lista 5 Stelle nelle cinque province della Campania a sostegno della candidata alla presidenza Valeria Ciarambino. In campo anche le liste di Potere al Popolo per Giuliano Granato presidente, Terra con il candidato Luca Saltalamacchia, Terzo Polo per Sergio Angrisano, Naturalismo con Gabriele Nappi e Partito delle Buone Maniere per il candidato presidente Giuseppe Cirillo.

GLI ASPIRANTI GOVERNATORI

Per il centrosinistra c’e’ il governatore uscente del Pd, Vincenzo De Luca, sostenuto da 15 liste. De Luca, 71 anni, è stato deputato, sottosegretario e sindaco di Salerno dal 1993 al 2001 e poi dal 2006 al 2015. Per il centrodestra in campo l’esponente di Forza Italia ed ex governatore Stefano Caldoro, 59 anni, con sei liste a sostegno. È stato ministro nel 2005 con Silvio Berlusconi presidente del Consiglio, viceministro e deputato del PsI e del Pdl. È la terza sfida consecutiva tra De Luca e Caldoro: nel 2010 a spuntarla fu il candidato del centrodestra che nel 2015 venne invece battuto da De Luca. Per il Movimento 5 Stelle corre Valeria Ciarambino di Pomigliano d’Arco, la città del ministro degi Esteri Luigi Di Maio. Ci riprova per la seconda volta dopo la candidatura a governatrice nel 2015. Ciarambino, 47 anni, ha lavorato per Equitalia ed è la capogruppo uscente del M5s nel Consiglio regionale. Potere al Popolo schiera in Campania Giuliano Granato, 34 anni. Dopo la laurea in Relazioni internazionali è emigrato in Inghilterra e poi ha deciso di tornare in Campania. Nel maggio 2019 viene licenziato dopo aver tentato di organizzare il sindacato in una fabbrica. La lista Terra candida come presidente della Regione Luca Saltalamacchia, avvocato di 47 anni, esperto di ambiente e diritti umani. La candidata in ticket con Saltalamacchia e capolista di Terra è Stefania Finelli, 51 anni, impiegata part time e rappresentante sindacale Cgil. Sergio Agrisano è il candidato del Terzo Polo. Giornalista vicino alla destra si dice “estimatore di Benito Mussolini”. Giuseppe Cirillo, psicologo e sessuologo, è in campo per il Partito delle Buone Maniere. Infine, Gabriele Nappi, fondatore del Movimento naturalista Internazionale, corre con la lista Naturalismo.

Agenzia DiRE  www.dire.it

Visite: 127