Razzismo, aggredita stella della nazionale italiana di atletica: “Pensavano fossi una prostituta”.

L’atleta nazionale italiana Daisy Osakue, di origine nigeriana, e’ stata aggredita da un gruppo di giovani nella notte a Moncalieri, mentre rincasava. Lo riporta il Quotidiano piemontese.

L’atleta e’ stata colpita al volto ed ora è a rischio la sua partecipazione agli europei di Berlino. Osakue, 22 anni, è una discobola e pesista italiana, primatista italiana under 23 del lancio del disco. (La foto di Daisy Osakue pubblicata dall’attivita per i diritti Lgbt Luca Paladini su facebook).

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...