Provinciali ciociaria: straordinaria risposta al forum organizzato da TOMMASO CICCONE.

 FORUM MULTISALA SISTO FROSINONE

Una prova di forza e compattezza a fianco di Tommaso Ciccone, candidato alla Presidenza della Provincia di Frosinone alle elezioni del prossimo 31 Ottobre. Oltre 300 tra sindaci, amministratori, consiglieri della zona nord della Ciociaria, rappresentanti di Parlamento e Regione Lazio si sono ritrovati all’interno del Multisala Sisto per un forum dell’area alternativa al centro-sinistra manifestando il pieno appoggio al sindaco di Pofi. Una sinergia vincente che abbraccia oltre ai partiti del centro-destra anche le civiche Cuori Italiani (di Carmine Tucci) e Polo Civico (di Gianfranco Pizzutelli) e che ha già convinto numerosi amministratori, senza partito di riferimento, ad aderire al nuovo progetto di punta rilanciare la Provincia. Presenti il deputato Zicchieri, i senatori Ruspandini e Rufa, il consigliere regionale Ciacciarelli, gli on. Abbruzzese e Pallone, i consiglieri provinciali Chiusaroli, Magliocchetti e Rotondi, il sindaco di Frosinone Ottaviani, i primi cittadini di Cassino, Ceccano, Anagni, Pontecorvo e Fiuggi e di molti comuni della Valle di Comino, Valle dei Santi e del comprensorio frusinate, i coordinatori provinciali di Lega Palombo, Forza Italia Piacentini, FDI Pulciani, Cuori Italiani Testa, Polo Civico Pizzutelli e Noi per la Provincia di Frosinone Colasanti. Nel corso del forum Ciccone ha raccolto proposte e idee degli esponenti istituzionali presenti continuando in quel percorso di ascolto di sindaci, assessori e consiglieri per arrivare alla composizione di un programma largamente condiviso. Ci sono però dei punti fermi che il candidato alla presidenza della Provincia ha esposto nel corso del suo intervento, temi fondamentali per lo sviluppo del territorio e per la qualità della vita dei cittadini: “Riconsegnare la gestione dell’acqua ai Comuni – ha spiegato Ciccone – è uno degli obiettivi che intendiamo perseguire lavorando tutti assieme. La Provincia sarà sempre a fianco dei cittadini nelle diatribe con l’attuale gestore del servizio idrico. Altro tema di fondamentale importanza è la gestione del ciclo dei rifiuti: riteniamo che ogni provincia debba avere la propria autonomia quindi già da ora diciamo no all’ingresso sul nostro territorio di rifiuti provenienti da fuori, una battaglia per l’ambiente e la salute che siamo pronti a condurre con determinazione”. Altri temi fondamentali del programma: infrastrutture, sanità, turismo, immigrazione: “La nostra amministrazione sarà lavorerà affinché tutte le aree del territorio siano dotate delle stesse infrastrutture perché riteniamo fondamentale che ci sia un distribuzione equa. Oggi invece assistiamo ad uno sbilanciamento notevole tra alcune zone e altre totalmente dimenticate dall’attuale presidenza. Sulla sanità, pur sapendo di non avere deleghe specifiche, siamo pronti alle barricate per difendere il territorio dal depauperamento costante subito negli ultimi anni. A mio avviso – ha sottolineato Ciccone – la Provincia deve prendere una posizione su tutte le grandi tematiche ed essere da stimolo nei confronti delle istituzioni anche per ridare autorevolezza al nostro Ente che, ultimamente, si è troppo spesso nascosto dietro un dito e la scusa di non avere competenza per intervenire su aspetti che riguardano la vita dei nostri concittadini. C’è poi il tema dell’immigrazione a cui l’amministrazione provinciale non si è mai interessata ma che, invece, va gestito e governato assieme a Prefettura e Forze dell’Ordine avendo un impatto importante sulla nostra società. Un’attenzione particolare deve necessariamente essere rivolta al turismo, nel mio programma c’è l’intenzione di mettere finalmente a sistema le varie realtà che operano sul territorio per rilanciare un settore dalle potenzialità illimitate. La Provincia che ho in mente – ha concluso Ciccone – deve tornare ad essere protagonista delle scelte ed un punto di riferimento per i sindaci e per tutti i cittadini”. Il forum si è concluso con un grande applauso all’indirizzo del candidato alla Presidenza della Provincia che, nei prossimi giorni, incontrerà anche gli amministratori dell’area sud della Ciociaria.

Visite:35