PROVINCIA, MERCATO LAVORO FERMO. QUADRINI:” LA BUROCRAZIA E’ IL NEMICO DI CHI VUOLE INVESTIRE. E’ GIUNTA L’ORA DI REAGIRE ”.

Frosinone, 4 marzo 2017. <Il problema più grande del nostro territorio è che le produttività sono ferme, spesso a causa di un fardello burocratico troppo pesante, che ostacola lo sviluppo economico> Il consigliere provinciale Capogruppo di Forza Italia Gianluca Quadrini torna sull’argomento lavoro e sulla necessità della politica di non
arretrare sulle riforme:<Le istituzioni politiche della provincia di Frosinone devono essere pronte a dare risposte senza appesantire la burocrazia. Occorre la capacità di fornire soluzioni adeguate alle aziende e al mondo del lavoro. Finora la politica provinciale non è stata in grado di smuovere un mercato del lavoro che risulta fermo, impastato da una burocrazia troppo rigida. E’ giunta l’ora di reagire e di sburocratizzare il sistema a vantaggio di aziende e cittadini rendendo l’ente più a misura di azienda anche con l’ammodernamento del mercato, ammortizzatori sociali e politiche fiscali di detassazione>.
<Solo così sarà possibile dare risposte veloci alla piaga della disoccupazione. Per avere imprese competitive bisogna recuperare la produttività ed uscire ed uscire da uno schema politico burocratico, per arrivare a riforme forti e concrete. Vale a dire creare lavoro sano con regole semplici ed efficaci e meno burocrazia. Perché la burocrazia è il
vero nemico di chi vuole investire. Non si può accettare che ancora oggi dobbiamo fare i conti con problemi mai risolti: viabilità, strade, ambiente scuole, sanità, sicurezza, temi imprescindibili da risolvere se si vuole lo sviluppo>.
Il messaggio lanciato dal capogruppo provinciale azzurro Quadrini è chiaro: abbiamo bisogno di una cultura d’impresa diversa, che ci premetta di anticipare i cambiamenti senza subirli, oltre che di innovazione. <Come istituzioni pubbliche dobbiamo credere alle potenzialità del nostro territorio cercando di sviluppare una cultura
d’impresa innovativa dando supporto a progetti strategici per la crescita del paese. Dalla politica servono impegni diversi: investimenti e messa in opera concreta dei programmi e dei progetti spesso annunciati con clamore mediatico, ma che poi purtroppo si arenano nella burocrazia.
Snellire le procedure amministrative agendo in maniera coerente e semplificando il nostro modello di rappresentanza> E sull’innovazione Quadrini sottolinea:< Il nostro Paese è in una fase di transizione. E’
necessario lavorare e la strada è ancora molto lunga. Se non torniamo ad avere attenzione ai fondamentali economici corriamo il rischio di non recuperare ma addirittura di tornare indietro. Questo in primis deve
partire dalla politica, che oltre a parlare di riforme deve anche concentrarsi sui fondamentali dell’economia. Innovazione e investimenti come centralità del sistema industriale>Gianluca Quadrini
Consigliere provinciale
Capogruppo di Forza Italia

Potrebbero interessarti anche...