PREZZI. COLDIRETTI: DA RINCARO PETROLIO EFFETTO VALANGA SU 85% SPESA.

(DIRE) Roma, 16 set. – In un Paese come l’Italia dove l’85% dei trasporti commerciali avviene per strada l’impennata del costo del petrolio e il conseguente rincaro dei carburanti ha un effetto valanga sulla spesa con un aumento dei costi di trasporto oltre che di quelli di produzione, trasformazione e conservazione. Cosi’ la Coldiretti in riferimento al rincaro record delle quotazioni del petrolio dopo l’attacco alle raffinerie saudite di Saudi Aramco. L’aumento e’ destinato a contagiare l’intera economia perche’ se salgono i prezzi del carburante si riduce il potere di acquisto degli italiani che hanno meno risorse da destinare ai consumi mentre aumentano i costi per le imprese. A subire gli effetti dei prezzi dei carburanti e’ anche l’intero sistema agroalimentare dove i costi della logistica arrivano ad incidere fino dal 30 al 35% sul totale dei costi per frutta e verdura secondo una analisi della Coldiretti su dati Ismea. “Gli shock energetici aggravano un deficit logistico che e’ necessario recuperare investendo sulle energie alternative ed sbloccando le infrastrutture che migliorerebbero i collegamenti tra Sud e Nord del Paese, ma anche con il resto del mondo per via marittima e ferroviaria in alta velocita’ con una rete di snodi composta da aeroporti, treni e cargo- ha affermato il presidente della Coldiretti, Ettore Prandini- Si tratta di una mancanza che rappresenta per il nostro Paese un danno in termini di minor opportunita’ di export”.

Agenzia DIRE www.dire.it

Visite totali:82