–POMEZIA. ZINGARETTI: SIAMO TUTTI EBREI, FERMARE VIRUS DELL’ODIO.

PRIMO LEVI DICEVA: LA PESTE SI È SPENTA, MA L’INFEZIONE SERPEGGIA (DIRE) Roma, 12 feb. “24 gennaio, Mondovi’. 27 gennaio, Torino. 30 gennaio, Torino. 9 febbraio, Torino. Oggi 12 febbraio Pomezia.
Quasi ogni giorno assistiamo a episodi di violenza e intolleranza. Oggi a Pomezia due scuole sono state imbrattate con insulti contro gli ebrei. Adesso basta, e’ gravissimo e non puo’ ripetersi. Sono sicuro che i ragazzi della scuola, feriti da questo schifo, reagiranno con orgoglio per riaffermare i valori di antifascismo e liberta’ che hanno salvato il nostro Paese in passato”. Lo scrive su facebook Nicola Zingaretti, segretario Pd, che pubblica una foto con la scritta ‘siamo tutti ebrei’.
“Primo Levi diceva: ‘Auschwitz e’ fuori di noi, ma e’ intorno a noi. La peste si e’ spenta, ma l’infezione serpeggia’. Uniamo l’Italia per fermare il virus dell’odio”, conclude.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 90