PIEDIMONTE. S. G. FCA. CIACCIARELLI: “2019 ANNUS HORRIBILIS PER FCA: CASSA INTEGRAZIONE DA RECORD. ANCORA NESSUNA RISPOSTA ALLA MIA LETTERA DA PARTE DEI VERTICI FCA. ZINGARETTI CONTINUA A DORMIRE.”

“Il 2019 volge al termine ed è tempo di bilanci per il nostro territorio. La più grande azienda del Lazio Meridionale, la Fiat Chrysler sta chiudendo l’anno con ben 110 giorni di stop produttivo, e cassa integrazione da record. Un annus horribilis per il colosso italiano, che, secondo le stime, dovrebbe ricorrere alla cassa integrazione anche nel 2020. Tutto ciò crea un’atmosfera tutt’altro che positiva in vista del natale e del futuro. Penso alle migliaia di operai che anche quest’anno mangeranno un panettone amaro, in un clima di costante incertezza. Durante tutti questi mesi del 2019 mi sono battuto più volte allo scopo di tutelare il loro posto di lavoro. Ho chiesto un incontro ai vertici FCA, scrivendogli una lettera, alla quale, però, ancora non ho ricevuto risposta. Zingaretti, come volevasi dimostrare, non ha mosso un dito. Ho dovuto scrivere io ai vertici FCA per conoscere le loro intenzioni sul futuro del sito di Piedimonte San Germano, estremamente strategico per l’intero Lazio Meridionale, e volano di sviluppo irrinunciabile per la provincia di Frosinone. E lui? Cosa ha fatto il nostro presidente di Regione (sempre più latitante)? Zero.   Oggi il personale dello stabilimento è di circa 3.700 persone, nel giro di tre anni sono andati persi 1.400 posti di lavoro solo in FCA. Mentre si arriva addirittura ad oltre 2.000, considerando tutto. Dalla lettura di questi numeri impietosi, si capisce perfettamente, quale e quanta, sia la strategicità del Gruppo FCA, sia in termini economici che occupazionali, sul territorio della Provincia di Frosinone e del Lazio Meridionale. Zingaretti, se ci sei, batti un colpo!”
Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli.
Visite: 137

Potrebbero interessarti anche...