Pd, Bersani: “La scissione c’è già. Chi ha buonsenso lo metta, da Renzi non me lo aspetto”

La scissione c’è già“. E’ netto Pier Luigi Bersani, per nulla soddisfatto della direzione del Pd svoltasi ieri sera che non ha risolto i due nodi che agitano le acque in casa dem: i tempi per il congresso, che sarà convocato dall’assemblea convocata per domenica prossima, e la durata dell’esecutivo Gentiloni.

Sullo sfondo, l’eterna lotta tra i leader del Partito Democratico, ai quali oggi Bersani si appella: “Stiamo parlando del Pd o di un’altra cosa? Qui il problema è se siamo il Pd o il Pdr. Chi ha buonsenso lo metta, da Renzi dopo averlo sentito ieri non me lo aspetto. Ma da chi e’ intorno a lui si’. Siamo a un bivio totale e andiamo incontro a problemi molto seri”.

Bersani chiede quindi di chiarire se il Pd “sostiene il governo di un Paese di sessanta milioni di abitanti” e vorrebbe che i Democratici “si attrezzassero per una discussione a fondo ed eventualmente correggere la linea politica”. Sarebbe meglio che il congresso, spiega Bersani, iniziasse a giugno. A chi gli chiede se domenica partecipera’ all’assemblea del Pd, Bersani risponde: “Penso di si’, ma stiamo aspettando una riflessione”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...