PA. PETIZIONE CISL RAGGIUNGE 75 MILA FIRME: PRESTO UN GOVERNO.

Roma, 4 mag. – “Le cause che abbiamo avanzato in tribunale procedono e la nostra petizione ha superato le 75000 sottoscrizioni, numeri che testimoniano l’urgenza di rimettere mano ad una normativa che, con la crisi economica alle spalle, penalizza ingiustificatamente le lavoratrici e i lavoratori pubblici, negando la possibilita’ di riavere il TFS in tempi dignitosi e in linea con le normative del settore privato”. Lo dichiara Maurizio Petriccioli, Segretario Generale della Cisl FP, riferendo il numero di firme che l’organizzazione sindacale del Pubblico Impiego della CISL ha raccolto, sulla piattaforma change.org, al fine di equiparare i tempi di erogazione del TFS/TFR tra pubblico e privato. “Sono trascorsi due mesi dalle elezioni politiche- prosegue- il Parlamento e’ fermo e le lavoratrici e i lavoratori attendono che si formi un Governo che possa rispondere alle loro necessita’. Come Cisl FP – conclude Petriccioli – siamo pronti a portare al prossimo esecutivo la proposta di revisione della normativa in questione. Sara’ l’occasione di intervenire prima che lo faccia la Corte Costituzionale”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 24

Potrebbero interessarti anche...