PA. BONGIORNO: ORGOGLIOSA PER DIRETTIVE SU CATEGORIE PROTETTE.

(DIRE) Roma, 25 giu. – “L’integrazione lavorativa delle persone con disabilita’ e la non discriminazione nell’accesso al lavoro, nel trattamento e nelle condizioni di lavoro, nella formazione professionale e nella carriera sono princìpi e valori fondamentali per una societa’ civile e le Pubbliche Amministrazioni devono dare il buon esempio come datore di lavoro: purtroppo, mi sembra che fino a oggi su questi fronti non sia stato fatto abbastanza”. Lo afferma in una nota il ministro per la Pubblica amministrazione, Giulia Bongiorno. “Servono indirizzi chiari e univoci- spiega- e dunque sono orgogliosa di aver firmato oggi due importanti direttive per le quali mi sono molto impegnata. La prima e’ la Direttiva sul collocamento obbligatorio delle categorie protette; la seconda, la Direttiva per la promozione delle pari opportunita’ e il rafforzamento del ruolo dei Comitati unici di garanzia nelle Amministrazioni Pubbliche. Quest’ultima sara’ adottata congiuntamente con il Sottosegretario delegato alle pari opportunita’ Vincenzo Spadafora“. “Si tratta di un importante passo avanti per dare impulso al rispetto dei princìpi di parita’ e pari opportunita’- aggiunge Bongiorno– sempre piu’ le Amministrazioni Pubbliche saranno un vettore di innovazione nella societa’, capace di stimolare – attraverso progetti di formazione e azioni positive – il cambiamento culturale necessario a garantire un’effettiva parita'”. “Avendo acquisito il parere favorevole della Conferenza unificata per entrambe le direttive, i provvedimenti che ho firmato perseguono obiettivi condivisi a tutti i livelli di governo. Mi auguro dunque- conclude Bongiorno– da parte di tutte le Pubbliche Amministrazioni, azioni efficaci e risultati concreti”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite totali:40
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...