Omicidio Serena Mollicone, il padre: “Spariti organi, l’hanno violentata?”

La disperazione di papà Guglielmo dopo la riesumazione del cadavere: una parte degli organi genitali sono stati asportati: “L’hanno uccisa di nuovo”.

Come se l’avessero uccisa di nuovo. Ad affermarlo Guglielmo Mollicone, il padre di Serena, la 18enne di Arce, in provincia di Frosinone, scomparsa 18 anni fa e ritrovata dopo un paio di giorni senza vita in un boschetto a una decina di chilometri da casa. È notizia di queste ore che dal corpo della giovane mancano gli organi genitali.

“Purtroppo- ha scritto l’anatomopatologa Cristina Cattaneo, che ha effettuato la superperizia sul corpo di Serena, parole riportate dal sito di ‘Chi l’ha visto?’- gran parte dei genitali e dell’ano è stata prelevata all’autopsia ma mai rinvenuta per ulteriori indagini“. Per il papà “l’hanno uccisa di nuovo. Lo sapevano i miei avvocati, ma non me l’hanno detto subito. Vogliamo risposte da chi ha fatto l’autopsia prima della Cattaneo“.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 132

Potrebbero interessarti anche...