Omicidio Sacchi, Anastasia indagata per la droga. Arrestato amico d’infanzia di Luca.

Luca Sacchi – fotografo: barsoum/proto

Svolta nelle indagini, scattano 5 misure cautelari: la fidanzata Anastasia dovrà presentarsi ogni giorno ai Carabinieri. Arrestato Giovanni Princi, amico di Luca, e il giovane che ha fornito la pistola.

ROMA – Svolta nelle indagini sulla morte di Luca Sacchi, il 24enne ucciso nella notte tra il 23 e il 24 ottobre scorso davanti al John Cabot, pub in zona Appio, nella Capitale. Questa mattina all’alba sono scattate 5 misure cautelari, eseguite dai Carabinieri del Comando provinciale di Roma. Tra queste c’è l’arresto dell’amico di infanzia di Luca, Giovanni Princi, 24 anni, accusato di aver tentato di acquistare un ingente quantitativo di droga da Valerio Del Grosso, Pirino e un terzo indagato. Stessa accusa anche per Anastasia, la fidanzata di Luca, per cui è scattata la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria: lei dovrà dovrà andare in caserma dai Carabinieri ogni giorno e firmare davanti a loro, per Princi invece il giudice ha disposto il carcere. Oggi la casa della ragazza è stata perquisita.

La terza misura cautelare riguarda un 22enne accusato di aver fornito a Valerio Del Grosso e Paolo Pirino la pistola con cui hanno sparato a Luca. I primi due destinatari dell’ordinanza restano poi Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, arrestati nei primi giorni successivi al delitto e da allora detenuti in carcere: nei loro confronti si cristallizzano le accuse di concorso in omicidio pluriaggravato, rapina aggravata, detenzione illegale e porto in luogo pubblico di un’arma comune.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Visite: 200

Potrebbero interessarti anche...