Omicidio Mollicone, gli organi di Serena inutilizzabili e non scomparsi.

Il legale della famiglia della ragazza: “Devo accedere ad atti, non posso sbilanciarmi”.

ROMA – Un ‘mistero’ risolto nel giro di 24 ore. Gli organi di Serena Mollicone non sarebbero scomparsi ma ‘solo’ inutilizzabili. Intervistato dal portale FrosinoneToday, un investigatore dell’epoca ha spiegato che gli organi di Serena, “l’intera zona pelvica e parte del fondoschiena, non sono spariti ma purtroppo resi inutilizzabili da una mal conservazione”.

L’investigatore ha poi spiegato che “in realtà questo aspetto è cosa nota a tutti, sia investigatori che avvocati di indagati e parte civile, da quasi due anni. Da quando cioè il medico legale, la dottoressa Cristina Cattaneo, ha consegnato la perizia che racchiude l’esito delle indagini tanatologiche effettuate sul corpo della povera Serena, una volta riesumato. La perizia è stata resa pubblica sin dalle ore successive alla consegna”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

 

Visite:26

Potrebbero interessarti anche...