NEWS PSICOLOGIA. Se Coronavirus colpisce stati emotivi paura si amplifica.

Casella (IdO): Un aiuto da attivita’ creative, fisiche e supporto online (DIRE – Notiziario settimanale Psicologia) Roma, 7 apr. – “Puo’ essere difficile gestire gli stati emotivi in questa situazione di emergenza. Il virus potrebbe colpire non solo il nostro organismo, ma anche i nostri stati emotivi, rischiando di insinuarsi nelle nostre fragilita’ e di amplificare le paure piu’ remote”. Cosi’ interviene Laura Casella, psicologa dell’Istituto di Ortofonologia (IdO), che nel video pubblicato sul canale Youtube ’30 psicologi in ascolto’ nell’ambito del progetto ‘Lontani ma vicini’ su Diregiovani.it, analizza le possibili paure e alcuni rimedi da adottare in questa fase di isolamento. “C’e’ la paura di potersi ammalare, la paura di rimanere a casa da soli, la paura di non riuscire a mantenere le relazioni a distanza- continua la psicologa- la paura di poter perdere il proprio lavoro e di non riuscire a mantenere le proprie attivita’. Per i piu’ giovani- spiega- potrebbero amplificarsi le preoccupazioni relative al mantenimento degli studi. Anche i bambini sono coinvolti ed e’ importante la rassicurazione da parte dei genitori”. La paura e’ una reazione primordiale e funzionale in grado di attivare uno spirito di sopravvivenza legato a situazioni molto complesse. “Pero’- consiglia l’esperta- quando questa paura attiva livelli di agitazione significativi e crea una situazione di panico, e’ importante cercare di mantenere il piu’ possibile una routine a livello quotidiano e svolgere attivita’ fisiche, seguendo anche dei programmi su internet. Dentro casa- prosegue- si possono svolgere attivita’ creative, come la pittura, il disegno, la scrittura, che sono utili per poter veicolare le emozioni. Nelle situazioni piu’ complesse- conclude Casella– consigliamo di mantenere il rapporto con il proprio terapeuta attraverso un colloquio telefonico o una videochiamata, ricordando che si e’ attivata una valida rete di sostegno on line di professionisti”. È possibile, infatti, seguire tutti i consigli degli psicologi dell’IdO sul canale YouTube dell’Istituto di Ortofonologia, o sul sito Diregiovani.it. Si possono anche inviare richieste di aiuto a tre indirizzi: per i ragazzi sportellostudenti@diregiovani.it, per i docenti sportellodocenti@diregiovani.it, per i genitori esperti@diregiovani.it. E’ attivo, infine, il numero di telefono(solo per sms e whataspp): +39 3334118790. 

Visite totali:69
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...