MUSICA. AD AMALFI CONCERTO AL TRAMONTO CON LE MUJERES CREANDO.

DOMANI SULLA PANORAMICA PIAZZETTA DI LONE (DIRE) Napoli, 31 lug. Amalfi e’ pronta per uno degli appuntamenti piu’ suggestivi del cartellone estivo: il Concerto al Tramonto. L’evento e’ in programma domani, mercoledi’ 1 agosto alle 19,00, sulla panoramica piazzetta di Lone, piccolo gioiello nascosto in uno dei borghi della cittadina. A dare forma musicale allo spettacolo ci saranno le Mujeres Creando con “Le stelle sono rare” un mix tutto al femminile di musiche dal mondo, dominate da un inconfondibile cuore partenopeo. L’evento, organizzato In collaborazione con la Societa’ Concerti Sorrento, proporra’ un viaggio musicale raffinato e ricco di suggestioni e storie dal sapore mediterraneo. Dal Nouveau Tango al gipsy jazz, alla contemporanea world music, attraverso le note di autori come Caetano Veloso, Susana Baca, Vinicio Capossela, Pino Daniele ed arrangiamenti di gusto francese, Klezmer e Balcanica. “Il Concerto al Tramonto e’ una delle esperienze piu’ particolari proposte dal programma estivo che abbiamo preparato”. Cosi’ Enza Cobalto, assessore delegata del sindaco Daniele Milano alla cultura ed eventi. “Gia’ arrivare attraverso una caratteristica scalinatella alla piazzetta di Lone, che e’ una delle piu’ belle di Amalfi ma che e’ poco conosciuta perche’ fuori dai giri turistici convenzionali, e’ – continua – una scoperta emozionante. Il concerto, con i suoi ritmi e la bravura dei musicisti, si accompagna allo spettacolo del tramonto sul mare in maniera perfetta. Tutti quanti hanno assistito al Concerto al Tramonto conservano il ricordo di un’esperienza unica, alla quale vivamente vi invito a partecipare. Sara’ indimenticabile”.

Il concerto, punto fisso degli eventi amalfitani, incanta il pubblico con uno spettacolo mozzafiato. Mentre viene cullata dalla musica, la platea vede il giorno spegnersi in lingue di fuoco e poi in bagliori rosati sempre piu’ tenui, da una piazzetta a strapiombo sul mare blu della terra delle sirene. Con il panorama del Golfo di Salerno incorniciato tra la facciata della chiesa di Santa Maria Vergine e il suo campanile, che si staglia contro il mare al lato opposto della piazzetta. Un’esperienza nella quale alla bellezza della musica si uniscono le suggestioni della natura che selvaggiamente fonde i fianchi scoscesi dei Monti Lattari al Mediterraneo nel quale affondano, e che solo Amalfi, col suo inconfondibile paesaggio, puo’ offrire.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...