MUSEI. PARCO ARCHEOLOGICO SOMMERSO DI BAIA RIAPRE I SUOI SPAZI.

APPUNTAMENTO IL 28 MAGGIO CON PRESENTAZIONE NUOVO LOGO E SITO INTERNET (DIRE) Napoli, 8 mag. – Torna a nuova vita il Parco archeologico di Baia in provincia di Napoli. Entro la fine di maggio, infatti, l’Atlantide flegrea sara’ completamente riorganizzata e nuovamente visitabile, offrendo piu’ servizi e possibilita’ di visita. Un nuovo piano strutturale e di accesso e’ in fase di completamento e permettera’ una fruibilita’ maggiore del sito, capace di attrarrare migliaia di visitatori per l’eccezionalita’ del suo genere. Il Parco archeologico dei Campi Flegrei, guidato dal direttore Paolo Giulierini, ha pubblicato sul sito del ministero dei Beni Culturali (www.beniculturali.it), nella sezione Avvisi Pubblici, l’annuncio per la costituzione di un elenco di professionisti con adeguata competenza ed esperienza specialistica, a cui affidare i servizi mediante una procedura negoziata. Esperti che offriranno oltre alle immersioni o giri in battello, anche prestazioni coniugate alle piu’ avanzate tecnologie, per consentire ai visitatori una fruizione completa del Parco sommerso, nel rispetto del particolare sito in cui andranno ad operare. Sara’ introdotto, inoltre, un nuovo regolamento per la tutela della zona della riserva integrata, prevedendo anche la limitazione degli ormeggi. Per completare le operazioni di restauro e pulizia delle strutture archeologiche, entro il termine in cui sara’ riorganizzata la Citta’ Sommersa, non e’ possibile effettuare visite. La riapertura con i nuovi servizi offerti, avverra’ entro il 28 maggio. Il Parco archeologico dei Campi Flegrei presentera’ anche il logo e il nuovo sito internet.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...