MSGC – Il Comune paga per farsi MARCHIARE da un’associazione del Nord Italia.

Il Comitato Civico  Free Monte  trova alquanto strano il pagamento di 1500 euro ad un’associazione del Nord Italia per l’ottenimento del Marchio Nazionale di qualità dell’Ambiente di vita per Monte San Giovanni Campano. Soldi sprecati per un marchio fuorviante e a pagamento; una sorta di MARCHIO che verrà imposto senza il benché minimo riscontro sul territorio. L’amministrazione comunale dovrebbe guadagnare sul “campo” la qualità dell’Ambiente di vita con le proprie  iniziative che indubbiamente dovrebbero essere valutate dalla popolazione e non da perfetti sconosciuti che non sanno neppure dove si trova il nostro paese.  La qualità dell’Ambiente di vita è una definizione certa e si riferisce alla popolazione e non alle aiuole fiorite. Un paese ha una buona qualità di vita, quando la maggioranza della sua popolazione può fruire di una serie di vantaggi politici, economici e sociali che le permettono di sviluppare con discreta facilità le proprie potenzialità umane e condurre una vita relativamente serena e soddisfatta. Per avere una soddisfacente qualità Ambiente di vita è la popolazione che deve essere chiamata a rispondere sulla presenza di problemi ambientali, sull’inquinamento dell’aria, sulla gestione dei rifiuti, sull’insufficienza dei sistemi di smaltimento delle acque reflue (fognature, impianti di depurazione), sul razionamento dell’acqua potabile , sulla scarsità di verde pubblico. Sono i Cittadini che devono dire se ci sono fattori che incidono sulla nozione di benessere delle persone, che ne influenzano la salute, le condizioni pratiche della vita quotidiana (igiene, rapidità e comodità degli spostamenti), la tranquillità psicologica e la sicurezza. Nessuna associazione locale o nazionale potrà mai sostituirsi alla popolazione per decidere la bontà Ambiente di vita a Monte San Giovanni Campano e non sarà nemmeno un’aiuola ad essere un valido indicatore del benessere della nostra comunità. Il Comune invece di buttare i soldi per acquistare un attestato da 1500 euro che vale cinquanta centesimi li  dia ai ragazzi di Monte San Giovanni Campano per andare a mangiare una pizza che è meglio. Free Monte  infine  ricorda agli amministratori Qualità della vita, Frosinone stabile all’83esimo posto nella classifica nazionale„ che non basta farsi marchiare a pagamento perché  sono almeno nove le “griglie” che  guidano l’analisi sociale  del territorio da parte degli Enti di Ricerca: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero e tenore di vita, con 21 sottodimensioni e 84 indicatori di base.“
Se il Comune  è alla ricerca di un marchio inizi a pensare a qualcosa di serio per tutte le famiglie.
Comitato Civico Free Monte
Visite: 44