MSGC: Clamoroso successo per il blocco del traffico del 26 Febbraio 2017.

 Nel Capoluogo di  Monte San Giovanni Campano sono rimaste ferme le 19 autovetture presenti in Piazza Guglielmo Marconi e il blocco del traffico urbano è stato pressochè totale. Stessa cosa è accaduta nella frazione di Colli dove non si sono neppure accorti della Domenica ecologica e all’Anitrella con un po’ di traffico solo all’uscita dalla messa perché il transito degli autoveicoli era permesso per accedere al parcheggio. Con l’iniziativa delle giornate ecologiche ORDINATA a circa il 2% dei veicoli circolanti è stato raggiunto un traguardo non quantificabile con i normali calcoli matematici ma forse raggiungibili con i calcoli di stechiometria sperimentale  perché le auto euro zero, uno, due e tre che sono state fermate con il blocco del traffico si contano sulla punta delle dita di una mano.
La parte della popolazione costretta al rispetto dell’ordinanza oramai è consapevole di rappresentare la peggior espressione barbarica dell’inquinamento che è presente in provincia di Frosinone ed a sostegno di questa consapevolezza c’è il fatto che le tre giornate ecologiche istituite dal Comune di Monte San Giovanni Campano sono state completamente dedicate alle stesse persone che abitano in  poche vie dei tre centri abitati che risultano inconfutabilmente poco abitati.
Fare Verde a questo punto, visto il clamoroso successo dell’iniziativa Comunale,   chiede al Vicesindaco con Delega all’Ambiente   che valore può avere chiudere al traffico  via S. Giusta , via S. Rocco e  via S. Margherita del Capoluogo quando in questi vicoli medioevali al massimo ci passa un asino con i cesti e poi si tratta di  piccole vie con segnaletica  di  strada senza uscita. A Marzo ci sarà la TERZA GIORNATA ECOLOGICA riservata sempre a quel circa 2% di parco auto circolante che evidentemente è REA di inquinare l’aria Monticiana e concorre ad inquinare ferocemente  l’aria della Provincia di Frosinone mentre il 98% circa del parco circolante di autovetture avrà la possibilità di viaggiare a piacimento.
Visto che i Moticiani rispondono bene alle giornate di blocco del traffico quando arriverà il momento di un’iniziativa un po’ più seria che coinvolga l’intero territorio visto che il traffico è ritenuto dal Comune il maggior responsabile per l’inquinamento dell’aria? Chi vivrà lo vedrà sempre che non si ammali di CANCRO anche perché il problemino delle polveri sottili giusto appunto fa ammalare la popolazione di CANCRO e non di semplice raffreddore. Tuttavia e nonostante il fantasioso blocco del traffico dedicato a quel circa 2% del parco auto circolante la nostra Associazione ci tiene a precisare che il traffico degli autoveicoli NON è il maggior responsabile dell’inquinamento dell’aria come è stato precisato dall’ISPRA nel Rapporto sulla qualità dell’ambiente Urbano 2016 e quindi sarà  premura  della nostra Associazione inviare la specifica  del rapporto al Comune di Monte San Giovanni Campano anche perché quando l’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale del Governo Italiano) spiegò le cause dell’inquinamento dell’aria il Comune era ASSENTE al convegno  pur trovandosi nell’elenco dei Comuni maggiormente a rischio in Provincia di Frosinone.

 

 

Potrebbero interessarti anche...