Monte Cassino Stiftung “Insieme per non dimenticare”.

La Fondazione tedesca Monte Cassino Stiftung è impegnata già da tanti anni a lavorare nel segno della valorizzazione della Memoria. Sabato, 21 settembre sono arrivati a Cassino ed accolti dal Sindaco, 45 tra studenti e professori, provenienti da Germania, Polonia ed Inghilterra che si sono uniti ad una classe dell’Istituto Medaglia d’Oro di Cassino.

I ragazzi, durante il loro soggiorno, visiteranno i vari Sacrari Militari di Cassino, oltre al Sacrario Militare Italiano di Mignano Montelungo. Presso il Monumento ai Caduti di Cassino (di fronte alle Poste Centrali) giovedì 26 settembre 2019 alle ore 10:30 i giovani hanno organizzato una Cerimonia di Commemorazione alla quale parteciperanno tutti i ragazzi provenienti da Wittenburg: Gymnasiales Schulzentrum (Germania), da Faringdon: Community College (Regni Unito) e da Wagrowiec : I Liceum Ogolnoksztazcace (Polonia).

Alla Commemorazione interverranno per un saluto oltre al Sindaco di Cassino, Enzo Salera, anche l’On. le Ciacciarelli, Presidente della V Commissione Consiliare Regionale “Cultura, Spettacolo, Sport e Turismo”, e don Benedetto il quale reciterà una preghiera. Saranno presenti anche gli addetti militari di Germania, Polonia e Regno Unito.

Sono stati invitati a partecipare gli studenti delle scuole superiori.

Uno degli obiettivi della Fondazione è quello di far conoscere ai ragazzi gli eventi che hanno caratterizzato le varie battaglie di Cassino e di fare incontrare questi ragazzi nei luoghi dove i loro nonni hanno combattuto gli uni contro gli altri. Oggi loro sono qui insieme e, soprattutto, sono qui insieme in Pace

La missione della Fondazione Monte Cassino Stiftung:

“Questo campo di battaglia di Cassino vuole essere un monito per ricordare i caduti ed affinché non venga dimenticata la follia della guerra”, dichiarava Joseph Klein (1921-2014), che nella guerra ricopriva il grado di tenente della Wehrmacht ed è uno dei pochi sopravvissuti della battaglia di Monte Cassino.

Lì, ai piedi dell´Abbazia, i cui tesori storici vennero portati in salvo grazie ad un ufficiale tedesco, Klein ha incontrato l´imprenditore Richard Hartinger. La piccola impresa per la produzione di succhi di frutta, fondata dal padre nel 1934 a Rinteln, è stata progressivamente sviluppata dall´oggi quasi novantenne Richard Hartinger diventando una delle maggiori aziende europee nel settore delle bevande.

Il nostro auspicio è anche quello che in questo luogo si possano incontrare persone delle diverse Nazioni per conoscersi ed imparare a comprendersi. Così come ho fatto io, come partecipante alla battaglia, con i miei nemici di allora che oggi sono divenuti miei amici”. “Bisogna mantenere vivo il ricordo dei morti e di ciò che è avvenuto, per salvaguardare le future generazioni dall´orrore della guerra”, sottolinea nel suo intervento Richard Hartinger per spiegare il senso e lo scopo della Fondazione Monte Cassino “Ed invitiamo quindi tutti a sostenerci in questo nostro compito”.

Visite totali:23
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...